Energia: dal solare un fenomenale risparmio per le aziende. Ecco di quanto

Un impianto fotovoltaico aziendale può fornire elettricità a 94 euro al megawattora, il 14,75% del Prezzo Unico Nazionale (PUN) dell'energia elettrica, oggi a 637 euro, con un risparmio di oltre l'85%

Fotovoltaico (Ansa)
Fotovoltaico (Ansa)
TiscaliNews

Un impianto fotovoltaico aziendale può fornire elettricità a 94 euro al megawattora, il 14,75% del Prezzo Unico Nazionale (PUN) dell'energia elettrica, oggi a 637 euro, con un risparmio di oltre l'85%. Lo spiega in una nota Moreno Scarchini, ceo della società EnergRed. "Il solare in autoconsumo è l'unica àncora di salvezza per le aziende italiane - spiega Scarchini -.

A gennaio 2021 il PUN (il prezzo che si forma alla Borsa elettrica italiana, n.d.r.) era pari a circa 60 euro al megawattora, mentre a gennaio 2022 è salito a 224 euro (373%), arrivando poi oggi a 637 euro (1.062%)".

Prezzo record

Gli impianti di energia solare per l'autoconsumo secondo Scarchini "arrivano al prezzo record assoluto per il nostro Paese di 94 euro al megawattora, fisso per i prossimi 20 anni e senza alcun onere finanziario o gestionale". Il prezzo corrisponde al 14,75% dell'attuale PUN.

La previsione

La spesa per la materia prima energia in Italia secondo EnergRed si avvia quest'anno a superare i 100 miliardi di euro. "Per fine anno prevediamo un PUN medio a oltre 350 euro al megawatt/ora su base annua, con possibili rincari per le imprese fino a 500 o 600 euro al megawatt/ora", pronosticano gli analisti.

"La nostra previsione è che anche nelle migliori delle ipotesi - proseguono gli esperti - il PUN in Italia avrà almeno fino al 2030 un valore medio di 160-180 euro al megawattora, il triplo di quanto ci eravamo abituati a pagare".