Ecco la “casa solare” a impatto zero: consuma appena 50 cent di energia al giorno

Realizzata interamente in legno è dotata anche di un impianto di fitodepurazione

La 'casa solare' realizzata a Spinea (Foto La Nuova)
La "casa solare" realizzata a Spinea (Foto La Nuova)
TiscaliNews

Le case del futuro dovranno essere confortevoli ma a consumo energetico pari a zero. Un esempio di ciò che aspetterà alle prossime generazioni è stato già realizzato a Spinea, comune della città metropolitana di Venezia, in Veneto. Il progetto dell’abitazione, gestito e realizzato dallo studio architettonico Tegon di Mira, in collaborazione con CasaClima, ha richiesto molto lavoro, ma alla fine si è riusciti a dar vita ad una casa a “impatto zero”. “Basta l’equivalente del consumo di energia elettrica di un fon o di un computer per riscaldarsi – scrive Massimo Tonizzo sulle pagine di La Nuova di Venezia e Mestre -, una televisione accesa per dare refrigerio in inverno”.

La struttura, 160 metri quadri che si sviluppano su due livelli, funziona con appena 50 centesimi di energia al giorno. “Abbiamo iniziato il progetto effettivo poco prima di Natale - spiega Giorgio Malavasi, il proprietario della struttura ribattezzata ‘casa solare’  - ed ora dal primo di agosto ci potremo trasferire. La casa è pronta ed autosufficiente in tutto, ad emissioni quasi zero ed ecologica, così come sognavo da tempo, ed è la prima in tutto il Veneto con caratteristiche simili”.

Ma nello Stivale esistono in totale altri 5 immobili che vantano caratteristiche simili e dunque di una classificazione energetica “Gold nature”, il massimo riconoscimento concesso alle costruzioni cosiddette “ecologiche”. L’abitazione di Malavasi è tuttavia un passo avanti a tutte. E’ stata realizzata infatti interamente in legno, con una fibra spessa fino a 40 centimetri. Possiede inoltre un impianto di fitodepurazione, che sfrutta un sistema con una vasca a canne palustri e pareti in gesso naturale. Visto il periodo la casa è stata dotata di un nuovo sistema di filtraggio dell’aria che sembrerebbe in grado di proteggere gli occupanti dal Covid.
 
In tanti potrebbero erroneamente pensare che una casa di questo genere ha dei costi proibitivi ma, evidenzia lo stesso proprietario, non è così. “Posso dire che al metro quadro siamo sui 2000 euro totali – fa sapere  Malvasi -, ma dai nostri calcoli le spese totali energetiche per viverci in quattro saranno pari a circa cinquanta centesimi al giorno: quindici euro al mese di spese vive, ovviamente tasse escluse, per luce ed acqua”.