Efficienti dal punto di vista energetico e a basso impatto ambientale, la bioedilizia rivoluzione il settore immobiliare

Sono sempre più numerose le persone interessate ad acquistare una casa ecologica. Rispetto alle vecchie costruzioni sono realizzate in legno ed altri materiali naturali

Una villa realizzata dalla Rasom Wood Technology Srl
Una villa realizzata dalla Rasom Wood Technology Srl
TiscaliNews

Cresce di anno in anno l’interesse verso la bioedilizia e le cosiddette “case passive”, abitazioni realizzate in legno, o in altro materiale naturale, che garantiscono ai rispettivi proprietari elevate prestazioni energetiche e un minimo impatto ambientale. Nonostante la crisi economica, accentuatasi a seguito della pandemia da coronavirus, sempre più persone in cerca di una nuova casa lo fanno con una maggiore attenzione per l’ambiente e per il proprio benessere (wellness).

E’ proprio tra le mura domestiche, luogo dove nell’ultimo anno abbiamo trascorso gran parte del nostro tempo, che dovremo prenderci cura di noi stessi. E con una casa passiva è possibile farlo, dicendo addio alle vernici potenzialmente tossiche, alle colle e a tutte quelle altre sostanze chimiche che inevitabilmente rendono un’immobile tradizionale poco salubre.

Il fenomeno ha preso il via diversi anni fa ma, soltanto in questo 2020, si è registrato un vero e proprio boom di richieste di case ecologiche. Le case passive più moderne vanno oltre la classica concezione. Oltre a dover rispettare specifiche caratteristiche energetiche devono anche offrire agli occupanti uno standard di vita superiore. Nei prossimi anni tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno avere la certificazione “Near Zero Energy Building”, a dimostrazione del fatto di come il futuro sarà sempre più caratterizzato da questo tipo di soluzioni green. 

Tra gli interventi che si rivelano più efficaci per avere una casa ecologica ci sono un buon isolamento, la riduzione dei cosiddetti ponti termici, la tenuta all’aria e tanto altro ancora. C’è chi a questo punto sta immaginando immobili dal costo proibitivo, ma non è così: una casa ecologica di ultima generazione offre anche la possibilità di tagliare i costi sulle bollette e questo permette ingenti risparmi, consentendo al proprietario di ammortizzare l'investimento nel giro di pochi anni. Ovviamente dipende tutto anche dalle dimensioni, ma la scelta è ampia: è possibile scegliere tra case prefabbricate in legno più o meno grandi, e vere e proprie ville.