Tiscali.it
SEGUICI

Sembra il treno di Harry Potter, ma qui la magia sta nel viaggio. Scopri gli itinerari del turismo lento in Italia

Locomotive che dalle stazioni centrali conducono nei borghi con panorami mozzafiato. Centomila persone l'anno amano andare piano, almeno in vacanza

Stefania Divertitodi Stefania Divertito   
Treno turistico
Uno dei percorsi siciliani dei treni turistici

A guardarlo da fuori sembra il convoglio che parte per Hogwards dal binario 9 e tre quarti. Lo si immagina emettere proprio il classico ciuff ciuff dei fumetti e solo il pensiero di salirci regala pace e tranquillità.

Vivere slow significa anche viaggiare slow. Lasciare che il paesaggio lentamente scivoli alle nostre spalle, nessun wifi, possibilmente spegnere i telefonini e abbassare il volume delle conversazioni.

Una dimensione del corpo e dell'anima

Si entra in una nuova dimensione scegliendo di spostarsi con locomotive e carrozze senza tempo.
Proprio ieri è stato inaugurato l’ultimo treno turistico alla stazione di Milano: il Sebino Express partito alle 8,20 dalla stazione Centrale e diretto a Paratico-Sarnico.

Il treno ha attraversato il territorio bergamasco del Parco regionale del fiume Oglio, tangente alla Valle Canonica. Sono le colline che ospitano i vigneti della Franciacorta, le Alpi sono una corona che si erge all’orizzonte, non troppo lontane, ma neanche incombenti. A un certo punto del viaggio appare il lago d’Iseo, una visione magica, arricchita da superbi borghi che propongono percorsi di arte e tradizioni culinarie.

Una delle tappe è Treviglio e poi Rovato, quindi si arriva a Palazzolo sull’Oglio, con questo treno che è giunto all’ottava edizione del suo percorso poetico e lento. L’iniziativa è della Regione Lombardia insieme con Fondazione Ferrove dello Stato e FS Treni turistici.

Non solo pensionati

Un viaggio che una volta era appannaggio di pochi, in genere donne e uomini pensionati, con tanto tempo a disposizione e nessuna voglia di incastrare orari e spostamenti da un luogo all’altro del Paese. Adesso sempre più giovani assaporano questo modo di viaggiare, dove la magia è proprio nello stesso moto a luogo.

Un modo di far turismo anche molto sostenibile: la locomotiva è a vapore ed elettrica e le carrozze sono gioielli restaurati degli anni 30 e 50.

Inoltre sarà sempre possibile trasportare gratis la bici e nei venti viaggi previsti per quest’anno, i ragazzi under 14 saliranno gratis.

Ferrovia ad altra velocità

L’offerta di quella che è stata definita la Ferrovia ad “altra velocità” è molto ricca e intercetta circa 100 mila visitatori l’anno. Ma il numero potrebbe essere sicuramente maggiore - considerando il trend in salita in tutta Europa - se ci fosse una calendarizzazione dei viaggi con fasce temporali più ampie.

Si va dalla “Transiberiana Italiana”, il treno che attraversa il parco d’Abruzzo, a quello che lambisce i parchi siciliani, l’Espresso Versilia, che tocca le località delle Cinque Terre, per i più ambiziosi l’espresso notturno Cadore, che parte da Roma e viaggiando di notte arriva a Cortina.

In inglese c’è un nome per definire gli amanti di questo modo di viaggiare: i railfans, cioè coloro che amano il rollio pacifico del treno sui binari, lo trovano rilassante, quasi ipnotico.

Indotto felice

Ed è un turismo che si affaccia con note positive che nelle località attraversate: Secondo uno studio dell’Università Bocconi per Fondazione FS, ogni viaggiatore, a fronte di un euro speso su un treno storico-turistico, sborsa da 1,50 fino a 3,18 euro in beni e servizi offerti dal territorio attraversato: un effetto moltiplicatore che contribuirà a generare ricchezza per le aree interne del Paese.

Stefania Divertitodi Stefania Divertito   
I più recenti
A Roma è emergenza per l'abbattimento dei pini. Italia Nostra chiede aiuto all'UNESCO
A Roma è emergenza per l'abbattimento dei pini. Italia Nostra chiede aiuto all'UNESCO
L'isolamento termico degli edifici dagli scarti della filiera agricola del riso. Il progetto di una...
L'isolamento termico degli edifici dagli scarti della filiera agricola del riso. Il progetto di una...
Il puppy yoga è illegale: ora i cuccioli di cane non possono essere più sfruttati per coccole e relax
Il puppy yoga è illegale: ora i cuccioli di cane non possono essere più sfruttati per coccole e relax
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...