Tiscali.it
SEGUICI

Aree verdi sempre pulite grazie a cavalli, pony e asinelli. A Fontana Liri banditi tagliaerba e pesticidi

Le tecnologie moderne offrono spesso delle soluzioni efficienti, capaci di risolvere problemi ostici in pochissimo tempo. Ma gli stessi risultati possono essere ottenuti occasionalmente anche con tecniche del nostro passato

Roberto Zoncadi Roberto Zonca   
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock

Cavalli, asinelli e caprette soppianteranno tagliaerba e pesticidi. Sfortunatamente soltanto in un piccolo comune Laziale, ma chissà che la medesima idea non venga presto presa in considerazione da altre amministrazioni comunali italiane. A Fontana Liri, piccolo centro in provincia di Frosinone, ritengono sia la soluzione più sostenibile per la manutenzione delle aree verdi. Terreni incolti e parchi saranno brucati da questi animali, che acquisto così un ruolo importante all’interno della comunità. Il sindaco, Gianpio Sarracco, intende offrire ai propri cittadini un territorio sano, garantendo una manutenzione sostenibile del patrimonio naturalistico. Per la riuscita del piano servirà tuttavia la collaborazione di tutti, e in primis delle associazioni locali e delle aziende agricole.

AAA cercasi asini, cavalli e capre

Ancor più importante, e forse complicata da realizzare, sarà l’arruolamento dei “brucatori”. L’amministrazione vorrebbe il supporto di proprietari di cavalli, con un’attenzione speciale ai pony di Esperia - razza autoctona a rischio di erosione genetica - e asini. Si accettano naturalmente capre, pecore e altri animali erbivori che possano lavorare per la causa. Il sindaco, di fatto, mette a disposizione dei proprietari degli animali tutta l’erba presente sui terreni comunali ormai abbandonati. Oltre al risparmio per le casse comunali l’iniziativa consentirà di “sfamare” gli animali, rendere più accogliente il paesino e preservare il territorio riducendo al minimo il rischio incendi.

Come aderire all'iniziativa

Chi volesse aderire all’iniziativa può manifestare il proprio interesse inviando una email a info@comunefontanaliri.fr.it entro il prossimo 30 novembre. L’amministrazione sottolinea che il rapporto sarà regolato con una convenzione “non finalizzata alla fida pascolo”. Ciò significa che gli aderenti non dovranno versare alcuna tassa per l’uso dei pascoli comunali.

Roberto Zoncadi Roberto Zonca   

I più recenti

“M’illumino di meno” tutto l’anno: l’idea diventata fenomeno internazionale: il decalogo risparmia energia
“M’illumino di meno” tutto l’anno: l’idea diventata fenomeno internazionale: il decalogo risparmia energia
Pesticidi nel piatto: dati in miglioramento ma serve legge contro il multiresiduo
Pesticidi nel piatto: dati in miglioramento ma serve legge contro il multiresiduo

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...