Castello Ruspoli, scopriamo uno dei giardini rinascimentale più belli d’Europa

L’Italia che non tutti conoscono ma che l’intero mondo ci invidia

TiscaliNews

Il Castello Ruspoli di Vignanello, situato in provincia di Viterbo, a soli 70 chilometri da Roma, custodisce uno dei più belli e famosi giardini rinascimentali d’Europa. La struttura, perfettamente conservata, è un’antica dimora medioevale di forma quadrata circondata da 4 torrioni angolari. Al suo interno custodisce un giardino rinascimentale, voluto e fatto realizzare nel 1611 da Ottavia Orsini, considerato oggi tra i più belli e importanti d’Europa.

Le bellezze del giardino Ruspoli

Il Giardino del Castello Ruspoli è formato da 4 aree: il Giardino di Verdura, il Giardinetto Segreto, il Barchetto e il Barco; posizionati sul lato sud del castello erano adibiti per le battute di caccia. Il Giardino di Verdura è sicuramente la parte del giardino più bella e meglio conservata. Tutta l’area è di forma rettangolare ed è attraversata da 4 viali. Suddiviso in 12 parterre di bosso, questi appaiono al visitatore perfettamente allineati e squadrati fra loro. Originariamente, al posto del bosso, per creare gli stessi parterre, venivano usate piante di rosmarino e salvia. Il Giardino del Castello Ruspoli appare, così, come un perfetto disegno geometrico al centro del quale sorge una grande vasca con fontana circondata da quattro arcate di balaustre in peperino.

Le immagini del Castello Ruspoli

La storia

La proprietà si è formata attorno ad una rocca dei frati benedettini costruita nell'anno 853, quando questo territorio apparteneva allo Stato Pontificio. La prima feudataria fu Beatrice Farnese nel 1531, cinque anni dopo, alla sua morte, papa Paolo III Farnese confermò la discendenza alla figlia Ortensia, sposata a Sforza Marescotti. La costruzione subì una trasformazione secondo gli schemi architettonici ghibellini, su disegno del Sangallo. Il castello così come lo si vede oggi fu voluto nel 1610 dalla moglie di Marc'Antonio Marescotti, Ottavia Orsini, figlia del creatore del suggestivo Giardino di Bomarzo, che ha lasciato traccia indelebile del suo amore per questo luogo: le proprie iniziali e quelle dei suoi due figli Sforza e Galeazzo, permettendo così la certa datazione della nascita del giardino. Nel 1704 il castello prese il nome Ruspoli, con l'obbligo di tramandare il nome e oggi è ancora residenza estiva dei discendenti della stessa famiglia. Il giardino annesso ospita uno dei più acclamati parterre del Seicento; il grande spazio pianeggiante e rettangolare è attraversato in lunghezza e larghezza da quattro viali, che definiscono dodici parterre di bosso allineati e squadrati che racchiudono al centro una grande vasca recinta da quattro arcate di balaustre. Queste “sculture vegetali”, in origine di salvia e rosmarino, conferiscono al luogo la nitidezza di un disegno geometrico astratto. Nonostante i cambiamenti di stile, soprattutto a fine Settecento con la moda delle broderies francesi, il giardino si è mantenuto miracolosamente intatto.

La bellezza sacra e profana delle stanze

Visitando gli ambienti posti a piano terra del Castello Ruspoli si possono ammirare la Cappella di Santa Giacinta Marescotti e il pozzo dove ha compiuto il primo miracolo. Tuttavia, proseguendo lungo il percorso si abbandona l’aspetto sacro addentrandosi nella sala delle armi. Quadri e affreschi di personaggi illustri della famiglia Ruspoli arredano le stanze del primo piano. Qui, i colori rosso, oro, ocra e verde delle pareti e dei mobili rendono questi luoghi ancora più sontuosi e affascinanti.

Informazioni turistiche

Orari di Visita
La visita al Giardino storico è legata agli orari del Castello.

Da Aprile a Dicembre: sabato, domenica ed i giorni festivi.
Ad Agosto: aperto su prenotazione.

Orario Estivo
10.00 – 13.00 | 15.00 – 18.00

Orario Invernale
10.00 – 13.00 | 14.30 – 17.00

N.B. gli orari di apertura del castello e dei giardini potrebbero subire delle variazioni. Pertanto vi consigliamo di fare sempre riferimento alle informazioni rilasciate sul sito ufficiale del Castello Ruspoli.

Booking.com