Tiscali.it
SEGUICI

Sui sentieri alpini italiani montagne di rifiuti abbandonati da turisti e residenti. Ogni chilometro fino a mezzo kg di plastiche

I dati shock di una recente ricerca condotta nell'ambito del progetto CleanAlp

TiscaliNews   
Foto Ansa
Foto Ansa

Quasi mezzo chilo di rifiuti, in gran parte in plastica, ogni chilometro di escursione sui sentieri delle Alpi. È quanto riscontrato da una ricerca, durata due anni ed effettuata su 488,08 km, che è stata realizzata nell'ambito del progetto CleanAlp, il primo al mondo a studiare l'inquinamento da plastica, e altri rifiuti, sulle montagne. Il progetto, ideato e realizzato da European Research Institute, ha operato attraverso la citizen science (scienza partecipata) ovvero un'attività di ricerca scientifica a cui possono collaborare tutti, sotto la guida dei ricercatori e con un preciso protocollo. I fazzoletti di carta risultano essere l'oggetto più ricorrente rinvenuto, poi i mozziconi di sigarette. Sono però le confezioni per gli alimenti (bottiglie, contenitori per succhi, cioccolatini, caramelle, panini e tutto ciò che escursionisti e frequentatori della montagna si portano dietro) a essere di gran lunga la tipologia piu' numerosa.

"Negli anni abbiamo maturato una grande esperienza su questo tema in vari ambienti, - spiega Iskender Forioso, Presidente della Fondazione European Research Institute - lavorando sul campo dall'Artico al Mediterraneo, dalle spiagge ai fiumi, ci sembra quindi importante completare lo studio coprendo anche i luoghi in cui inizia il ciclo dell'acqua, ovvero le montagne". Tra la varietà di oggetti ritrovati, anche mutande e biancheria intima in generale, pneumatici, preservativi, assorbenti femminili, lattine e confezioni risalenti agli anni '70, cotton fioc e puntine da disegno ad alta quota e sacchetti con deiezioni canine.

Notevole la quantità di materiali rinvenuti e riconducibili a oltre 40 anni fa (circa il 30 per cento). "Le Alpi sono l'elemento chiave per sviluppo di tutta l'Europa centro meridionale: - sottolinea Franco Borgogno, ideatore e coordinatore del progetto CleanAlp - da secoli forniscono acqua, materie prime, energia, cibo e questo ha favorito lo sviluppo di tutte quelle aree di pianura e collina in cui, piu' a valle, si sono sviluppate agricoltura di grandissima qualità, industria, città, in Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera e Slovenia; i mutamenti in corso e l'impatto che abbiamo sulle Alpi sono quindi importanti per tutti noi e dobbiamo assolutamente tenerne conto per tutelare noi stessi e il nostro futuro". "CleanAlp ha raccolto fondamentali indicazioni per correggere i nostri comportamenti e renderli piu' sostenibili nelle vallate alpine e montane" ha aggiunto.

TiscaliNews   
I più recenti
In passato era stata trovata in Liguria. In foto, i rilievi. Ansa
In passato era stata trovata in Liguria. In foto, i rilievi. Ansa
Immagine tratta da un video registrato durante le esercitazioni di aprile 2023
Immagine tratta da un video registrato durante le esercitazioni di aprile 2023
Orsi, la Romania sceglie la soluzione drastica
Orsi, la Romania sceglie la soluzione drastica
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...