Le strade di Los Angeles e Phoenix “si tingono” di bianco per contrastare i cambiamenti climatici

In California e Arizona la strategia che mira ad abbattere le temperature nella città e, di conseguenza, anche i consumi energetici dovuti all’impiego di condizionatori nelle case e climatizzatori in auto

di Roberto Zonca

Contro il caldo estremo che colpisce le grandi città nella stagione estiva arriva l’asfalto bianco. Un bitume innovativo non tanto nella composizione quanto nella colorazione, che consente di riflette i raggi solari riducendo così  la temperatura dell’asfalto nonché quella delle aree urbane. La sperimentazione, avviata nel 2017, sembra dare i primi incoraggianti risultati. In una città come Los Angeles (California), ma un progetto simile è in corso anche a Phoenix (Arizona), dove era sempre più normale vedere il termometro schizzare oltre i 45 gradi, la nuova tecnologia ha consentito di contenere le temperature migliorando la circolazione delle automobili come anche quella delle persone.

Alla base della nuova tecnologia c'è una speciale emulsione biancastra chiamata CoolSeal. E grazie all’effetto riflettente infatti che le soleggiate strade di Canoga Park, nella San Fernando Valley, sono passate da temperature medie di circa 33 gradi a poco più di 20, effetto che si ripercuote positivamente anche nelle aree circostanti. Stando a quanto dimostrato dai dati l’uso della “vernice” favorisce la riduzione dei consumi elettrici. Più basse sono le temperature nelle aree residenziali e meno si utilizzano i condizionatori (e questo vale anche per i climatizzatori delle automobili). E le temperature si abbassano ulteriormente se si sceglie di dare due mani di bianco: si è passati da una temperatura di circa 43 gradi sull’asfalto non pitturato a 36 gradi sull’asfalto con una prima mano di bianco, e con due passate la diminuzione registrata è di oltre 10 gradi.

L’utilizzo dell’emulsione biancastra ha inoltre reso più sicure le strade, che risultano più luminose anche a inizio giornata o a fine serata. Il costo, evidenziano gli sviluppatori, non è bassissimo, ma l’investimento porta innumerevoli vantaggi anche di natura economica. Ogni chilometri di asfalto trattato con il CoolSeal ha un costo di circa 40mila dollari, e la durata del trattamento è di circa 7 anni. L’abbassamento delle temperature consente però di abbattere considerevolmente il consumo di energia per ventilatori, condizionatori e illuminazione pubblica. Vanno poi considerati i benefici a livello sanitario: l’abbassamento delle temperature ridurrà il numero dei malori dovuti al caldo, in particolar modo in estate. Nei sogni del sindaco di Los Angeles la riduzione, entro il 2025, del 45 per cento delle emissioni di gas serra della città, così da riportarli ai livelli del lontano 1990.