Stambecco rischia di morire, gli angeli salvatori arrivano dal cielo: ecco cosa aveva ingoiato

La storia è finita bene per l'arrivo di un elicottero dei vigili del fuoco, di un veterinario e di una guardia provinciale che hanno salvato il magnifico animale sulle Dolomiti bellunesi

Il salvataggio dello stambecco ferito (Ansa)
Il salvataggio dello stambecco ferito (Ansa)
TiscaliNews

Una brutta storia, fortunatamente a lieto fine. Intervento inusuale sulle Dolomiti per salvare la vita di un bellissimo esemplare di stambecco, che aveva ingoiato una scatoletta arrugginita di tonno e rischiava di morire soffocato.

L'aiuto dal cielo

L'aiuto per l'animale ferito alla bocca è arrivato dal cielo con il trasporto, da parte dell'elicottero dei vigili del fuoco Drago 139, di un veterinario e di una guardia provinciale nei pressi del lago di Sorapis, a circa 2000 metri di quota sulle Dolomiti bellunesi.

Il salvataggio dello stambecco ferito (Ansa)

L'intervento di salvataggio

L'allarme è stato lanciato da un guardiaparco di Cortina D'Ampezzo e dai Carabinieri forestali, che hanno scoperto lo stambecco ferito. Dopo aver anestetizzato l'animale, il veterinario è riuscito a togliere dalla bocca la lattina, abbandonata da qualche escursionista e ormai arrugginita, che impediva il movimento della lingua.

Passato l'effetto dell'anestetizzante lo stambecco si è rimesso in piedi e ha ripreso a saltare per le Dolomiti.