Tiscali.it
SEGUICI

Se lo scoiattolo è un alieno e minaccia il nostro ecosistema: tutti i danni delle specie "immigrate"

Sono tremila le specie e stanno proliferando particolarmente nelle lagune e nel nord Adriatico

di Tiscali Ambiente   

Il pelo grigio è un indice chiaro: quello scoiattolo è un alieno. Gli scoiattoli grigi sono "alieni", nel senso che a un certo punto sono stati importati e hanno iniziato a proliferare, anche a discapito del rosso autoctono, che ha quindi una vita difficile. Anni fa ce ne erano pochi nei parchi italiani, mentre ora non è per neinte raro incontrarli, ma non è una buona notizia. 

Ma lo scoiattolo non è il solo alieno che minaccia i nostri ecosistemi. Il caso più eclatante di questi anni è sicuramente il granchio blu, ma oltre lui nuove specie di granchi nuotatori di notevoli dimensioni hanno fatto la loro apparizione nelle acque dell'Adriatico settentrionale.

Sono oltre 3.000 le specie aliene che minacciano gli ecosistemi italiani, con un costo per l'economia nazionale stimato superiore al miliardo di euro. Un dato allarmante che rende ancora più urgente l'azione per contrastare l'invasione di queste specie e gli effetti del cambiamento climatico sugli ambienti di transizione, come lagune e zone costiere. Sono i numeri più rilevanti emersi nel corso del workshop nazionale "Biodiversità, specie aliene e cambiamento climatico negli ambienti di transizione", organizzato dal Tecnopolo di Ferrara, dal Laboratorio Terra & Acqua Tech e dalla Società Scientifica LaguNet, all'Auditorium di Santa Lucia dell'Università di Ferrara.

L'obiettivo dell'evento era riunire ricercatori e stakeholder operanti nei settori dell'ecologia, della biologia e dell'economia dei sistemi acquatici di transizione, per fare il punto sulle ultime conoscenze scientifiche e individuare strategie di gestione efficaci per la tutela di questi ambienti fragili.  

L'invasione degli alieni in Laguna

Nello specifico delle lagune del Delta del Po, la presenza di specie aliene è elevatissima. Per esempio, oltre il 90% della biomassa macroalgale presente è costituito da specie aliene, che sono in questi ambienti più competitive rispetto alle macroalghe autoctone. Le Gracilarie aliene, alghe rosse ormai predominanti nelle lagune adriatiche, coi loro pigmenti sono in grado di effettuare la fotosintesi quasi al buio, e le acque generalmente torbide all'interno delle lagune sono per loro ambiente ideale che le avvantaggia rispetto alla flora autoctona. Le specie aliene di invertebrati sono altrettanto abbondanti, arrivando a costituire oltre il 30% della diversità lagunare. 

Dalla cimice asiatica al batterio della Xylella, dal cinipide galligeno che ha fatto strage di castagni, al punteruolo rosso che ha decimato le palme, sono sempre di più gli alieni che hanno un peso notevolissimo su settori economici trainanti del Paese. In laguna la musica non cambia: dal granchio blu che attualmente devasta gli allevamenti di vongole, alla noce di mare (l'acqua dura, come la chiamano i pescatori) che ha ridotto il reclutamento delle vongoline nelle nursery naturali, fino alla Musculista, che fino a pochi anni fa tappezzava coi suoi feltri i fondali delle lagune impedendo alle vongole di respirare. I tassi di invasione non stanno rallentando e ci si aspetta, quindi, che gli impatti economici associati siano destinati a crescere. 

di Tiscali Ambiente   
I più recenti
In passato era stata trovata in Liguria. In foto, i rilievi. Ansa
In passato era stata trovata in Liguria. In foto, i rilievi. Ansa
Immagine tratta da un video registrato durante le esercitazioni di aprile 2023
Immagine tratta da un video registrato durante le esercitazioni di aprile 2023
Orsi, la Romania sceglie la soluzione drastica
Orsi, la Romania sceglie la soluzione drastica
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...