Tiscali.it
SEGUICI

Ecco perché i ghiacciai dell’Antartico si sciolgono così velocemente: lo studio

Nuovi studi modellistici sul ghiaccio antartico condotti dai ricercatori dell'Istituto di oceanografia Scripps dell'Università della California tracciano un quadro preoccupante anche sull'innalzamento del livello del mare

TiscaliNews   
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock

Nuovi studi modellistici sul ghiaccio antartico condotti dai ricercatori dell'Istituto di oceanografia Scripps dell'Università della California a San Diego suggeriscono che l'acqua di fusione che scorre verso il mare da sotto i ghiacciai antartici sta facendo perdere il ghiaccio più rapidamente. Le simulazioni del modello suggeriscono che questo effetto sia abbastanza significativo da contribuire in modo rilevante all'aumento del livello del mare a livello globale in scenari di alti gas serra. La perdita aggiuntiva di ghiaccio causata da questa acqua di fusione che scorre verso il mare da sotto i ghiacciai antartici non è attualmente inclusa nei modelli che generano le principali proiezioni dell'aumento del livello del mare, come quelli del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC). Se questo processo si rivelasse un importante fattore di perdita di ghiaccio su tutta la calotta antartica, potrebbe significare che le attuali previsioni sottovalutano la velocità dell'aumento del livello del mare nei prossimi decenni.

>> Leggi anche: Livello globale dei mari salirà di oltre 5 metri

"Sapere quando e quanto aumenterà il livello del mare a livello globale è cruciale per il benessere delle comunità costiere", ha dichiarato Tyler Pelle, autore principale dello studio e ricercatore post-dottorato all'Istituto Scripps. "Milioni di persone vivono in zone costiere a bassa altitudine e non possiamo preparare adeguatamente le nostre comunità senza previsioni accurate dell'innalzamento del livello del mare". Lo studio, pubblicato il 27 ottobre su Science Advances e finanziato dalla National Science Foundation (NSF), dalla NASA e dalla Fondazione Cecil H. e Ida M. Green per le scienze della Terra all'Istituto di geofisica e planetaria dello Scripps, ha modellato il ritiro di due ghiacciai dell'Antartide fino all'anno 2300 in diversi scenari di emissioni e ha proiettato il loro contributo all'aumento del livello del mare.

A differenza dei precedenti modelli di calotta glaciale antartica, questo ha incluso l'influenza di questo flusso di acqua di fusione da sotto i ghiacciai verso il mare, noto come scarico subglaciale. I due ghiacciai su cui si è concentrato lo studio, chiamati Denman e Scott, insieme contengono abbastanza ghiaccio da causare un aumento del livello del mare di quasi 1,5 metri. In uno scenario ad alte emissioni (scenario SSP5-8.5 dell'IPCC, che assume l'assenza di nuove politiche climatiche e prevede emissioni di CO2 più alte del 20% entro il 2100), il modello ha scoperto che il flusso subglaciale aumentava del 15,7% il contributo al livello del mare di questi ghiacciai, passando da 19 millimetri a 22 millimetri entro l'anno 2300.

Questi ghiacciai, situati uno accanto all'altro, si trovano su una fossa continentale profonda più di due miglia; una volta che il loro ritiro raggiunge la ripida pendenza della fossa, il loro contributo all'aumento del livello del mare dovrebbe accelerare notevolmente. Con l'aggiunta dell'influenza del flusso subglaciale, il modello ha rilevato che i ghiacciai si sono ritirati oltre questa soglia circa 25 anni prima di quanto avrebbero fatto senza di essa.

"Credo che questo articolo rappresenti un campanello d'allarme per la comunità modellistica. Mostra che non è possibile modellare accuratamente questi sistemi senza tener conto di questo processo", ha detto Jamin Greenbaum, coautore dello studio e ricercatore presso l'Istituto di geofisica e planetaria dello Scripps. Un punto chiave, oltre al ruolo poco studiato del flusso subglaciale nel favorire l'aumento del livello del mare, è l'importanza di ciò che l'umanità farà nei prossimi decenni per frenare le emissioni di gas serra, ha affermato Greenbaum. 

 

TiscaliNews   
I più recenti
Il bellissimo pesce scorpione è arrivato nel Mediterraneo ma per l'Uomo non è una bella notizia
Il bellissimo pesce scorpione è arrivato nel Mediterraneo ma per l'Uomo non è una bella notizia
Mai aprile è stato così caldo, non solo in Italia ma a livello globale. I dati shock
Mai aprile è stato così caldo, non solo in Italia ma a livello globale. I dati shock
La mitica barca di Syusy Blady e Roversi torna a solcare i mari: Era abbandonata e con le galline...
La mitica barca di Syusy Blady e Roversi torna a solcare i mari: Era abbandonata e con le galline...
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...