Covid-19, lo spot shock del WWF per gli animali in pericolo. Video

di TiscaliNews

Sono immagini crude che però vanno dritte al punto quelle contenute nel nuovo spot televisivo del WWF contro il traffico di animali selvatici.

Rinoceronti e tigri uccisi per i corni e le pelli ma anche pangolini, serpenti, pipistrelli e ratti venduti come commestibili nei mercati della carne cinesi, in condizioni igieniche precarie che, come recita lo spot "ci espongono al rischio di contrarre nuovi virus e malattie".

Un messaggio che è un pugno nello stomaco che ha il doppio obiettivo di tutelare gli animali e, al tempo stesso, evitare che situazioni come quella che ha generato la pandemia di Covid-19 possano ripetersi in futuro.