Scambiato per un lupo selvatico, husky ucciso e scuoiato. La killer posta le foto sui social e poi si scusa: “Errare è umano”

Il caso shock nello stato del Montana. Le autorità hanno segnalato la scomparsa di molti cani e il ritrovamento di un esemplare ferito da colpi di fucile

Una donna residente nello stato del Montana è finita sulle prime pagine dei principali quotidiani statunitensi dopo aver postato sui social le foto di un presunto lupo selvatico, da lei abbattuto, che lupo di fatto non era. L’animale, ed è stato evidente ai più, era un cane domestico, un siberian husky sfuggito per qualche motivo alle attenzioni del proprio padrone. L’animale, abbattuto a colpi di fucile, è stato scuoiato e la sua pelliccia, ancora sporca di sangue, messa su retro di un furgone per le foto di rito. Amber Rose, questo il nome della donna residente a Miller City, è stata bersagliata con pesanti insulti, e denunciata. Nelle immagini che lei stesso ha postato orgogliosa sui social sorride felice, mentre tiene in braccio i resti del povero animale.

"Questa mattina sono uscita di casa per una battuta di caccia. Volevo prendere un orso nero, ma ho avuto la fortuna di imbattermi in un altro predatore, un cucciolo di lupo selvatico - ha scritto la donna su Facebook -. E’ stata una bella sensazione mandare un messaggio a mio marito per dirgli della cattura”.

Il suo post ha suscitato il disgusto e l’indignazione più assoluta tra i suoi contatti che hanno evidenziato avesse ucciso e massacrato un povero cane. La protesta contro l’azione barbara di Amber Rose si è rapidamente estesa, e contro di lei sono stati pubblicati centinaia di post, anche su Twitter.

Molte le segnalazioni giunte all’ufficio dello sceriffo della contea di Flathead, che sottolinea di aver ricevuto nelle settimane precedenti una moltitudine di segnalazioni relative alla scomparsa di cani husky e pastori tedeschi nell’area di Doris Creek, nella foresta nazionale di Flathead. Forse una coincidenza, ma la questione dovrà esser meglio analizzata. Il Montana Fish Wildlife and Parks ha inoltre fatto sapere di avere in cura un altro cane colpito da proiettili: per la donna, venisse trovato un collegamento tra lei e le morti di altri cani, si prospettano tempi difficili.

Rose, nel frattempo, è stata denunciata. Ha ammesso di aver ucciso il cane per errore, ma poi ha aggiunto di averlo fatto per legittima difesa. "Sì - ha scritto sui social - ho commesso un errore perché pensavo fosse un cucciolo di lupo, un ibrido magari. Ma non so nulla degli altri cani uccisi nella foresta”. Ha chiuso il post dicendo a quanti la stavano aggredendo che “commettere un errore è umano”.