Come non soccombere al pelo di Fido e Micia, la guida pratica

Spazzolare l’animale di casa almeno ogni 2 o 3 giorni è un buon modo per ridurre drasticamente i peli svolazzanti. Ma non sperate di vincere la battaglia così facilmente. L’unica via di salvezza è rappresentata dall’alleanza con un aspirapolvere

Come non soccombere al pelo di Fido e Micia, la guida pratica
di R. Z.

Chi “possiede” un animale domestico, come un cane o un gatto, sa bene che il principale problema derivante il vivere con loro dentro casa sia il pelo. Pochi minuti dopo aver pulito la casa il pelo dei nostri amici ricomparirà, quasi a ricordarci l’infinita lotta tra il bene e il male… Ma arrendersi a quello che sembra esser un inevitabile destino non è possibile, ne vale della salute di tutti i componenti della famiglia. Ai proprietari di casa spetta il compito di rimuovere i peli da divani, vestiti, sedie e pavimenti, un compito che dura tutto un anno, con picchi a seconda della stagione. Con l’avvicinarsi del periodo della muta il problema diventa ancor più evidente, con groppi di pelo che ruzzolano sul pavimento quasi fossero dei cespugli nel deserto del Nevada. Se pensate di poter combattere l’ardua battaglia da soli vi sbagliate. Per fortuna esistono degli accessori, alcuni dei quali di alta tecnologia, che possono essere dei fedeli alleati.

Ma partiamo da un consiglio che limiterà drasticamente la perdita dei peli del vostro gatto o del vostro cane. Anziché attendere di ritrovarli svolazzanti in casa prevenite il problema spazzolando il vostro amico animale. Sul mercato esistono una moltitudine di spazzole che, usate ogni 2 o 3 giorni, vi consentiranno di rimuovere gran parte del pelo e del sottopelo ormai morto. Il trattamento, nella maggior parte dei casi, è molto gradito dagli animali domestici…

La seconda cosa da fare è acquistare un aspirapolvere, tradizionale (ma con filtri specifici) o robot. La scelta di certo non manca, anche se le prestazioni e i risultati ottenibili possono dipendere dal budget che intendiamo destinare all’emergenza…

Esistono anche dei modelli robotizzati, che svolgono le varie attività in completa autonomia, naturalmente i costi inevitabilmente lieviteranno. La spesa che sarete disposti a sostenere, probabilmente, è direttamente proporzionale al disagio che provate nel vedere i peli svolazzare per casa, o comunque alla quantità di pelo che il vostro amico a quattro zampe perde quotidianamente.

Se come il sottoscritto condividete la casa con un gatto a pelo lungo e un labrador sarebbe propensi a qualsiasi sacrificio! Per allontanare il pelo degli animali è importante ripulire ovunque: sotto i letti e i mobili, ma anche sui divani e soprattutto su tappeti e moquette, che spesso nascondono grandi quantità di polvere e peli di vario tipo. I piccoli peli di gatto hanno la capacità di attaccarsi ai tessuti ancor più dei loro simili canini. Se il gatto ha l’abitudine di sdraiarsi sul vostro letto è consigliabile arieggiare la camera e scuotere il piumone e il copriletto quotidianamente. Particolarmente efficace sarebbe poi l’uso di una spazzola adesiva (una volta provate non potrete più farne a meno, e ne userete quantità industriali).