Le linee guida per chi medita l’acquisto di un cane di razza: come orientarsi tra le mille proposte

Le linee guida per chi medita l’acquisto di un cane di razza: come orientarsi tra le mille proposte
di Dott.ssa Samantha Catalano - Medico Veterinario

Come veterinario mi capita spesso che persone in procinto di adottare un cane mi chiedano informazioni di vario genere. Ci sono molti aspetti da considerare, vediamo oggi gli aspetti legati all’acquisto di un cane di razza. Con questo articolo vorrei dare alcune indicazioni di base che ritengo indispensabili, in quanto troppo spesso vedo persone che vengono imbrogliate e mi dispiace.

Se decidete per un cucciolo di razza, i punti da tenere presente sono questi:

- Il cucciolo non può per legge essere ceduto a meno dei 60 giorni di età (GU n. 194 del 20-8-2008, art. 2)
- Il cucciolo deve avere il microchip ed essere registrato in anagrafe canina (GU n. 194 del 20-8-2008, art. 1)
- Non può essere ritenuto di razza un cane che non abbia il pedegree ufficiale rilasciato dall’ENCI

Se quindi trovate proposte di cuccioli senza pedegree, sappiate che non possono essere venduti come cani di razza, anche se ne hanno le caratteristiche morfologiche. Possono essere venduti come meticci, quindi a prezzi inferiori.

La classica offerta “tot euro con pedegree o tot euro senza pedegreeè un tentativo di truffa, perché l’allevatore serio ha tutto l’interesse a vendere i suoi cuccioli con il pedegree, documento che costa pochissimo in termini di spesa, ma rende l’idea della onestà e del buon lavoro di un allevatore.

Non accettate cuccioli con meno di 60 giorni. Al di là del fatto che non ne sarebbe permessa la vendita, se è stata fatta una regola è perché ci sono dei buoni motivi. Il cucciolo nel secondo mese di vita impara l’inibizione del morso dalla mamma. In altre parole, la sua mamma gli insegna a non mordere. Per questo è anche importante che stiano insieme, mamma e cuccioli, non fidatevi degli allevamenti che li separano troppo presto.

Un altro consiglio è quello di andare in allevamento, osservare i cani, le persone. Prendetevi il tempo per capire il lavoro che hanno fatto. Conoscete la mamma dei cuccioli e se possibile anche il papà.

Una parola anche a chi acquista: il prezzo alto è quasi sempre indicazione di un buon lavoro alle spalle. Allevare cani ha molte spese. Se non intendete spendere molto soldi, allora ci sono alte opzioni, come le adozioni in canile o da privati. Anche per questi casi è bene chiarire qualche punto, ma lo faremo col  prossimo articolo.

A cura di Samantha Catalano - Veterinario-online.it