Salvata piccola tartaruga impigliata in un sacco di plastica

fonte: Itemfix

L’inquinamento nei mari è una drammatica realtà. Ne hanno avuto la prova due amici di Bari che, usciti in barca, si sono imbattuti in una tartaruga impigliata in un enorme sacco di naylon. A raccontare e a documentare la vicenda è Antonello Cuccovillo, odontotecnico e amante del mare che, il 7 settembre, ha notato sulla superfice del mare un sacco bianco di juta. Avvicinandosi, per raccoglierlo, ha scoperto che vi era rimasta impigliata una piccola tartaruga. “L’abbiamo tirata su e l’abbiamo liberata. Prima le zampette e la testa poi un lungo filo che stava ingerendo. Dopo aver constatato che non aveva ami in bocca l’abbiamo restituita al suo mare”. La tartaruga si è immediatamente ripresa e si è allontanata nuotando. Il filmato, condiviso attraverso WhatsApp, ha raggiunto migliaia di telefonini in poche ore. Il protagonista del salvataggio si è detto felice: “Oggi ho vinto, sono contentissimo. E’ la prima volta che mi imbatto in animali intrappolati dai rifiuti in mare”.