Solstizio d'estate 2021, oggi è il giorno più lungo dell'anno che segna l'inizio della “bella stagione”

La data di questo evento non è fissa, ma varia tra il 20 e 21 giugno. Questo accade perché ogni anno il solstizio ritarda di sei ore circa rispetto all'anno precedente

Solstizio
Foto Ansa
TiscaliNews

Alle 5.31 del 21 giugno è iniziato il solstizio d'estate. E' il giorno più lungo dell'anno, che tradizionalmente segna l’inizio della nuova stagione astronomica e che durerà ben 15 ore e 14 minuti. Il sole, secondo l’Unione Astrofili Italiani (Uai) - tramonterà alle 20.51.

Il solstizio

Nel corso di un anno, il solstizio ricorre due volte, quando il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno, e contraddistingue l'inizio dell'estate boreale e dell'inverno australe, e negativa in dicembre, quando segna l'inizio dell'inverno boreale e dell'estate australe.

La data non è fissa

La data di questo evento non è fissa, ma varia tra il 20 e 21 giugno. Questo accade perché ogni anno il solstizio ritarda di sei ore circa rispetto all'anno precedente, ma si riallinea ogni quattro anni in corrispondenza dell'anno bisestile, pensato proprio per evitare lo sfalsamento tra stagioni e calendario nel lungo termine.

L’altezza massima

La parola latina solstitium è composta da sol, riferito al Sole, e dal tema del verbo stare, nel senso di fermarsi. Letteralmente quindi solstizio significa che il Sole smette di alzarsi rispetto all'equatore, dato che raggiunge l'altezza massima A mezzogiorno dell'Ora Solare (ovvero alle una dell'Ora Legale attualmente in vigore) il Sole raggiunge il punto di massima elevazione sull'orizzonte. L'altezza raggiunta dal Sole dipende dalla latitudine: a Roma al culmine arriva a circa 71° 30'. A Milano l’altezza massima è 68° (3° 30' più basso rispetto a Roma), a Palermo invece supera i 75°.

L’inno della bella stagione

Nell'antichità il solstizio d'estate, rappresentando l'inizio della bella stagione, calda e soleggiata, è sempre stato occasione di feste, come i Litha nel neopaganesimo o la natività cristiana di Giovanni Battista, cosiddetta "Notte di San Giovanni" o "Notte di mezza estate".

La zona dell'Europa centrale nel giorno del solstizio d'estate (fonte: Eh101 da Wikipedia)