Scoperta una nuova specie di squalo che "cammina" sui fondali marini

In Nuova Guinea quattro specie incredibili: potrebbero essere gli squali più evoluti presenti sulla Terra

Codice da incorporare:
TiscaliNews

Un team internazionale di ricercatori della University of Queensland ha scoperto quattro nuove specie di squali che si servono delle pinne per camminare sui bassi fondali marini al largo della Nuova Guinea. Il video diffuso da una moltitudine di media, che risulta tuttavia vecchio di alcuni anni, mostra un raro esemplare di “walking shark”. L’equipe di biologi, che ha visto i risultati del proprio lavoro pubblicati sulle pagine della rivista Marine and Freshwater Research, ha avviato la campionatura dei nuovi Dna, ipotizzando che le specie non siano “antiche” ma recenti: questi animali potrebbero essere gli squali più evoluti della Terra.

"In media - ha spiegato la biologa Christine Dudgeon - gli squali che camminano misurano meno di un metro di lunghezza e non rappresentano una minaccia per le persone. Tuttavia la loro capacità di resistere in ambienti a basso contenuto di ossigeno e di camminare sulle pinne offre un vantaggio notevole per catturare piccoli crostacei e molluschi". Le nuove specie scoperte dai ricercatori appartengono al genere Hemiscyllium, tecnicamente conosciuti anche come squali bambù.

Riferimenti