San Valentino in Sardegna, cinque location da sogno per vivere al meglio la festa degli innamorati

In Sardegna il San Valentino può diventare ancor più magico. Non esistono risposte semplici o complesse quando si parla di scegliere un luogo in cui soggiornare sull'isola: questo piccolo mondo adagiato sul mare offre talmente tanti paesaggi diversi che ti basterà pensare a ciò che vorresti per trovarlo tra i suoi confini! Castelli, spiagge, siti archeologici, mercatini in città, cieli stellati e persino paesaggi innevati, la Sardegna non è chiamata "il piccolo continente" senza un motivo. Scopriamo insieme alcuni di questi luoghi unici, ideali per un San Valentino decisamente unico e indimenticabile!

Faro dei Cavoli

Vicino a Villasimius e a Capo Carbonara nel sud Sardegna, si trova una piccola isola ricca di biodiversità, fatta di granito bianco e coperta dalla macchia mediterranea, bagnata dalle acque azzurre di quella zona. Si tratta dell’Isola dei Cavoli, un piccolo gioiello dell’oasi marina protetta di Capo Carbonara che ogni anno accoglie migliaia di visitatori che si imbarcano su uno dei tanti piccoli traghetti turistici per toccare con mano la sua bellezza. È proprio qui che si trova il Faro dei Cavoli, uno dei tanti fari di avvistamento che punteggiano le coste della Sardegna e le fanno da sentinelle silenziose. La struttura, costruita intorno ad un’antica torre di avvistamento spagnola del 1500 fu eretta nel 1856 e oggi è la perfetta meta per i viaggi romantici. Arrivare dalla mattina sull’isola e approfittarne per fare un bagno nella spiaggia antistante è un’occasione da non perdere, specialmente se per rendere il tutto davvero indimenticabile decidi di restare fino al tramonto, quando il sole tinge il cielo di rosa e il faro si staglia sul mare dal suo pendio erboso, regalandoti il panorama perfetto da ammirare con la tua dolce metà.

Nido dei passeri

Il Nido dei passeri di Calasetta, sull’isola di Sant’Antioco, è una scogliera sconfinata e a picco sul mare che con la sua grandezza riesce a farti sentire piccolo e grande allo stesso tempo. Dal punto di vista naturalistico è sicuramente una tappa d’obbligo se decidi di trascorrere un weekend sull’isola. Sederti sulla cima di queste grandi scogliere e ammirare la linea dell’orizzonte, il vicino faro Mangiabarche e le imbarcazioni a vela che gli passano vicino è un toccasana per lo spirito, nonché un momento che vale la pena condividere con il tuo partner. Nota bene: quando visiti queste scogliere presta sempre attenzione ai loro bordi scoscesi!

Arzachena

Arzachena, nel cui territorio comunale si trova la Costa Smeralda, è perfetta se vuoi soggiornare in una cittadina ricca di vita e allo stesso tempo avere tanti punti di interesse tutto intorno a te. Da dove cominciare? La città di per sé ha da offrirti diverse attività: la sua storia risale all’epoca romana e oggi ci sono diverse chiese risalenti al XVIII secolo tutte da visitare, mentre il centro storico è il palcoscenico di eventi di tutti i tipi, nonché il suo cuore pulsante. Qua potrai passeggiare tra i tanti negozi di moda, scoprire diverse botteghe artigianali, assaggiare i prodotti locali in uno dei suoi ristoranti e ovviamente provare il Vermentino di Gallura DOCG, orgoglio arzachenese per eccellenza. Conclude la serata una bella passeggiata alla scoperta di scorci da fotografare e portare nel cuore al ritorno a casa!

Bastione di Saint Remy

Uno dei luoghi più emblematici del sud Sardegna nonché punto più alto della città di Cagliari. Il Bastione di Saint Remy, eretto nel 1800 circa, è un’aggiunta “recente” al quartiere storico di Castello, voluto dai pisani nel 1200 quando si stabilirono nel punto più alto della città e lo fortificarono con possenti mura di cinta. Con i suoi percorsi lungo le mura e il suo panorama che abbraccia Cagliari dal colle di Monte Urpinu alla vicina Sella del Diavolo, il Bastione è il luogo prediletto dai cagliaritani per la sua bellezza d’altri tempi. Qui vi potrete perdere la sera tra le stradine che lo percorrono, cenare in uno dei tanti ristoranti e locali nei dintorni, visitare la vicina Cittadella dei Musei e infine sbucare sulla sua sommità per guardare la luna sorgere sulla città illuminata.

Cala Mariolu

Ci addentriamo in una delle zone con le spiagge più belle dell’isola, la costa centro-orientale, per parlare della piccola cala Mariolu, un angolo di paradiso che fa pensare agli anfratti delle coste greche, diviso tra il blu cristallino del mare e il bianco della scogliera che le fa ombra. Raggiungibile tramite un percorso di trekking o con un’imbarcazione turistica dalla vicina Arbatax, cala Mariolu è piccola e riservata e, nelle belle giornate, tu e la tua dolce metà potreste essere testimoni del passaggio in acqua di delfini e cormorani, mentre nel cielo non è raro poter ammirare il falco pellegrino che nidifica su queste scogliere. Quale miglior luogo romantico di una piccola caletta nella costa orientale della Sardegna?