Una cattedrale sul mare: le magnifiche rocce rosse di Arbatax

Una cattedrale sul mare: le magnifiche rocce rosse di Arbatax

Tesori d'Ogliastra. Ad Arbatax, in provincia di Nuoro, si erge verso il cielo dalla costa orientale sarda una scogliera sapientemente scolpita dal tempo e che ricorda la forma di una cattedrale. È una conformazione naturale in porfido granitico che sorge dai flutti marini e sulle cui rocce rosse si infrangono le onde cristalline del mare. Con il loro fascino esotico, queste “Rocce Rosse” sono da sempre una delle attrazioni turistiche più famose e visitate della Sardegna. La loro composizione, infatti, è unica al mondo e deve il proprio nome al colore delle falesie di granito rosso che affiorano dal mare e che creano, con il verde smeraldo delle acque, spettacolari giochi di luce lungo tutta la costiera.

Il nome del luogo che fa da sfondo a questa meraviglia naturale, la baia di Arbatax nell’Ogliastra, trae origine dalla parola araba arbet eshr e significa “quattordici”, in relazione alla quattordicesima torre di avvistamento posta a guardia delle invasioni saracene nel territorio. Inoltre, il porfido rosso era utilizzato già in epoca romana per decorare la pavimentazione delle domus dei cittadini abbienti, così come in epoca bizantina era ritenuto simbolo della dignità imperiale. E in effetti, a conferma della sua importanza, il porfido delle Rocce Rosse non è solo simbolo di potere, ma anche il segno di un territorio molto antico: questo tipo di rilievi denota l’origine remota della regione – tra le prime ad emergere in tutta Italia – circa 250 milioni di anni fa.

All’inconfondibile charme di questo monumento naturale si accompagnano la storia e la tradizione dell’Ogliastra. Percorrendo la zona si può infatti intravedere ciò che resta delle abitazioni dei minatori e scalpellini che, all’inizio del Novecento, estraevano il materiale roccioso per costruire il porto cittadino. Si ritiene che anche l’apertura quadrata all’entrata della cattedrale potesse servire da riparo per i lavoratori durante gli scavi. Ora quelle stesse rocce accolgono con la loro maestosità turisti di tutti i paesi, venuti ad ammirare l’inconfondibile spettacolo del territorio sardo. Le Rocce Rosse sono facilmente raggiungibili con il Trenino verde della Sardegna - il servizio ferroviario turistico dell’isola - e sono sede dell’annuale festival del Rocce Rosse Blues, kermesse musicale che ospita artisti e musicisti di fama internazionale. Il luogo, per la sua bellezza, è stato inoltre scelto come location per alcune delle riprese del film Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto, di Lina Wertmüller e interpretato da Mariangela Melato e Giancarlo Giannini.