Tra spiagge, scogliere e colline: ecco la Costa Smeralda da scoprire a piedi

Le sfumature del mare ti tolgono il fiato e le rocce scolpite dal vento rendono il panorama ancor più incantevole e suggestivo. È anche per questo che la Costa Smeralda è uno degli angoli più belli del mondo. La destinazione turistica è così un luogo ideale anche per chi ama fare due passi per andare alla scoperta dei colori e delle forme della natura. Dall'autunno alla primavera, ma anche d'estate nelle ore più fresche, camminare tra spiagge, scogliere e macchia mediterranea può rivelarsi una fantastica e indimenticabile esperienza. Sono infatti sempre più numerose le persone che, soprattutto nel fine settimana, raggiungono Porto Cervo e dintorni per brevi passeggiate o vere e proprie escursioni con le scarpe da trekking ai piedi.

Per imbattersi nei colori del mare, in Costa Smeralda, basta raggiungere le spiagge. Qualunque esse siano. Ce ne sono alcune, però, che si prestano particolarmente alle attività outdoor. Basti pensare al trekking delle cale, descritto in un suo libro anche dalla esperta guida escursionistica Corrado Conca. Un percorso che si sviluppa interamente lungo la linea di costa e che unisce Cala di Volpe con la Rena Bianca, passando per Li Itriceddi, Liscia Ruja e Cala Petra Ruja, alcune delle spiagge più belle e famose della Costa Smeralda. Il punto di partenza si trova lungo la strada provinciale 94, a circa 800 metri dalla deviazione per Cala di Volpe, dove si può lasciare l'auto in uno slargo sterrato che si trova sulla sinistra. Una volta attraversata la strada, ci si ritrova davanti a un varco dal quale ha inizio il sentiero. L'escursione, piuttosto facile per via della quasi assenza di dislivello, dura in tutto 3 ore, per un totale di 7 chilometri di camminata.

Di grande importanza è poi il Pevero Health Trail, il percorso salute di 13 chilometri realizzato da Smeralda Holding con la collaborazione del Consorzio Costa Smeralda e del Pevero Golf Club. Anche in questo caso la difficoltà è minima. Al percorso si può accedere sia a piedi che in mountain bike. I punti di partenza sono quattro: spiaggia del Grande Pevero, Pevero Golf Club, Cala Liccia e Romazzino. Qui gli escursionisti hanno la possibilità di camminare lungo un promontorio totalmente incontaminato, dove a regnare sono i colori della natura e il rumore del mare e del vento. Il percorso, sempre ben segnalato e arricchito da diverse postazioni fitness, dà la possibilità di ammirare un panorama unico nel suo genere. In cima a Monti Zoppu, dove la vista va dall'arcipelago della Maddalena fino all'isola di Tavolara, si trova infine un Instagram Point.

C'è poi un sentiero che permette di raggiungere le vette di Monte Moro, cioè la collina che dall'alto domina Porto Cervo. Un luogo anche questo incontaminato, ricco di vegetazione e specie animali, che si può pian piano scoprire attraverso un sentiero di 7 chilometri, per un totale di 4 ore di camminata e 430 metri di dislivello. Più difficile rispetto agli altri (livello escursionistico), questo percorso regala stupendi scorci e un panorama con pochi eguali in tutta la Sardegna. Per raggiungere l'imbocco del sentiero è necessario lasciare l'auto nello spiazzo che si trova subito dopo la rotatoria del centro abitato di Abbiadori, in direzione Porto Cervo. Da qui bisogna poi tornare indietro di circa 50 metri fino al cartello con su scritto "Abbiadori", dove accanto prende il via il sentiero che in maniera graduale si arrampica fino alla cima del monte.