Mistero nel mare: una gigantesca "palla gelatinosa” è stata rinvenuta nelle acque della Norvegia

Dopo aver osservato da vicino lo strano pallone i due sub che hanno realizzato il video hanno capito che quella che avevano davanti agli occhi non era altro che una gigantesca sacca di uova di calamaro

dida:
Codice da incorporare:
fonte: Corriere

 

Una grossa sfera gelatinosa è stata avvistata nelle acque di Ørstafjorden, in Norvegia. Quando il capitano Nils Baadnes e dal sub Ronald Raasch a bordo della nave da ricerca REV Ocean che monitora lo stato dei mari si sono trovati davanti questo strano pallone trasparente sono rimasti sbalorditi. Non capita certo tutti i giorni di trovare qualcosa di così particolare in mezzo all'oceano. I due si erano immersi a 200 metri dalla costa e circa 16 metri di profondità, alla ricerca di relitto di una nave della Seconda Guerra Mondiale affondata quando hanno fatto questa strabiliante scoperta.

La palla gelatinosa”

Dopo aver osservato da vicino lo strano pallone, i due ricercatori hanno capito che quella che avevano davanti agli occhi non era altro che una gigantesca sacca di uova di calamaro. Non è ancora noto come facciano a produrre queste gigantesche palle di uova, che possono essere grandi anche svariati metri di larghezza. Quello che si sa è che i "contenitori" del calamaro di Humboldt, del Nototodarus gouldi, del totano del Pacifico e del calamaro rosso volante, possono essere grandi fino a quattro metri.

Contenitori di uova

All'interno è possibile trovare decine di migliaia di uova incubate. Diversi esemplari di calamaro sono capaci di produrre questa gigantesca palla, come ad esempio il Thysanoteuthis rhombus, che si trova a livello globale in acque tropicali e subtropicali e può creare "contenitori" per ben 43.800 piccoli esemplari di totano. Queste masse sono raramente viste perché tendono ad affondare lentamente sempre più in basso fino a una profondità di circa 150 metri, dove si schiudono  le piccole uova.