Tiscali.it
SEGUICI

Tutti pazzi per il wingfoil

Hanno invaso “pacificamente” quasi tutti gli spot dedicati alla pratica del windsurf e del kitesurf da nord a sud dell’Isola

Consorzio Costa Smeraldadi Consorzio Costa Smeralda   
Tutti pazzi per il wingfoil

A vederle sembrano delle farfalle colorate che volano sull’acqua. E i designer delle vele si sono probabilmente ispirati proprio a loro per creare questa suggestione, ma soprattutto per sfruttarne i principi aerodinamici. Sfrecciano come saette nelle acque cristalline della Sardegna, da Porto Pollo a San Teodoro, da Stintino per arrivare ad Alghero e poi già verso Oristano e al Poetto di Cagliari. Avanti e indietro spinti dal vento che genera propulsione per la tavola, ma soprattutto per il foil. Cos’è il foil? Una speciale pinna che sta sotto la superficie dell’acqua e che consente alla tavola di decollare e fluttuare a un’altezza di circa un metro dalla superficie dell’acqua. Chi lo ha provato non lo ha più lasciato. E l’estate 2023 secondo gli esperti del settore sarà la stagione che ne decreterà il successo definitivo. Un foil che sta in una sacca, una tavola in alcuni casi gonfiabile e una vela anch’essa gonfiabile. Tutto così semplice? Non proprio, perché questo sport per quanto di semplice apprendimento ha i suoi rischi.  A spiegarlo bene Nicola Canalis, titolare del Windsurf Club Coda Cavallo che è stato uno dei primi a salire a bordo di questo “attrezzo” che si può considerare un ibrido tra il windsurf e il kitesurf. «È uno sport estremamente divertente - ha spiegato Canalis -  e regala un senso di libertà incredibile soprattutto per la possibilità di andare con pochissime vento. Per cominciare è necessario affidarsi a una scuola e a un bravo istruttore perché bisogna conoscere un po’ di regole, il rischio è quello di potersi far male. Con le attrezzature dedicate comunque è possibile subito provare l’ebbrezza del volo». E sulle potenzialità del Wing, Emerico Pala del Wetdreams shop di San Teodoro anche lui pioniere di questo sport, non ha dubbi: «Il numero di praticanti in Sardegna come in tutto il mondo sta crescendo costantemente. Ma qui in particolare il wing ha preso piede. C’è una grande evoluzione nel materiale con grandi investimenti delle aziende sullo sviluppo dei prodotti. Per non parlare del livello raggiunto degli atleti che ormai sono in grado di fare qualsiasi cosa con queste attrezzature, dal surfare le onde a saltare».

 

Davide Mosca

Consorzio Costa Smeraldadi Consorzio Costa Smeralda   

I più recenti

Nel piccolo acquario ci si annoia, ma il granchietto trova un gioco per trascorrere le ore: il video
Nel piccolo acquario ci si annoia, ma il granchietto trova un gioco per trascorrere le ore: il video
Il panda gioca felice e si rotola sulla neve: le immagini virali dallo zoo di Pechino
Il panda gioca felice e si rotola sulla neve: le immagini virali dallo zoo di Pechino

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...