A Venezia i canali tornano ad esser limpidi. Nell’acqua si scorgono anche i pesci

L’effetto collaterale del coronavirus è sotto gli occhi dei residenti che, costretti a casa, possono ammirare il ritorno alla normalità di quei canali dove un tempo era persino possibile fare un bagno

TiscaliNews

Aria non più inquinata e corsi d’acqua pulita. E’ la conseguenza dovuta alle restrizioni imposte ai cittadini dal governo intenzionato a combattere la pandemia di coronavirus Covid-19. Le principali città italiane, benché la drammaticità del momento resti tale e non sminuita dalla buona notizia, hanno visto precipitare i livelli delle polveri sottili e migliorare la qualità delle acque nei porti. Un utente, proprio di recente, ha filmato a Cagliari un delfino nuotare a ridosso della banchina dove, fino a poche settimane fa, attraccavano i traghetti. A distanza di appena 3 giorni arriva ora un video che mostra l’acqua dei canali di Venezia limpida come quella di un ruscello incontaminato.

Le immagini della laguna veneziana sono diventate già virali sui social. Un osservatore può tranquillamente vedere il fondale sabbioso e, sovente, anche dei pesci. "Per quanto riguarda la limpidezza - evidenzia un utente su Facebook - l'assenza di traffico che smuove i sedimenti è sicuramente la causa di questo miracolo da mare tropicale. Gli scarichi ridotti e il ricambio idrico delle maree invece giovano alla qualità delle acque".