Tiscali.it
SEGUICI

Mutazioni impreviste nei volatili sopravvissuti all’influenza aviaria. Ecco cosa sta accadendo nelle Isole Farne

Le azzurre iridi delle sule hanno perso la loro tipica vivacità: ora sono tutte di colore nero

Roberto Zoncadi Roberto Zonca   
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock

Le vivide iridi blu tipiche delle sule settentrionali, quanto meno di quelle sopravvissute all’influenza aviaria, hanno perso il loro tipico colore. I volatili selvatici, guariti dall’infezione potenzialmente mortale, subiscono una non precisata mutazione genetica che rende i loro occhi di colore nero. L'influenza aviaria, che nell’ultimo decennio ha causato la morte di milioni di volatili, lo scorso anno ha colpito duramente le popolazioni di uccelli marini che vivono e si riproducono in tutto il Nord Atlantico (sfiorando una mortalità prossima al 75 per cento).

La mutazione genetica che ha cambiato le sule

Un team di scienziati, appartenenti a diverse organizzazioni internazionali, ha analizzato di recente una moltitudine di esemplari presenti nelle colonie che si trovano a Bass Rock, un'isola posta in prossimità della costa orientale della Scozia. Qui hanno scoperto qualcosa di inaspettato, e in un certo senso inquietante, ma che potrebbe rivelarsi un utile strumento diagnostico (non invasivo) applicabile alle altre specie.

Le iridi nere sono state notate per la prima volta nel 2022

Dal 2022 l’anomalia presente inizialmente su pochi esemplari si è diffusa a macchia d’olio: oggi la maggior parte delle sule presenta la mutazione. Dopo aver prelevato e analizzato dei campioni di sangue la causa che ha portato alla mutazione è stata quasi evidente. I volatili “mutanti” avevano tutti gli anticorpi dell'influenza aviaria (H5N1). "Ora dovremo capire se la mutazione è presente soltanto sulle sule o anche altre specie - ha commentato il dottor Jude Lane, autore principale dello studio nonché ricercatore della RSPB -. Saranno necessari ulteriori esami di oftalmologia per determinare cosa sta causando la colorazione nera". Le Isole Farne, a seguito dei numerosi focolai di influenza aviaria, sono chiuse ai visitatori.

Riferimenti
Roberto Zoncadi Roberto Zonca   
I più recenti
Il momento del rilascio dei cavallucci marini
Il momento del rilascio dei cavallucci marini
Le cornacchie sono davvero impertinenti: incitano i gatti alla lotta. Da non credere
Le cornacchie sono davvero impertinenti: incitano i gatti alla lotta. Da non credere
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...