Molise come la Provenza, torna lo spettacolo naturale della fioritura dei campi di lavanda

Nell’azienda agricola Fattoria La Farfalla è possibile ammirare immensi campi di colore lilla: uno spettacolo davvero magico

Foto da Fattoria La Farfalla
Foto da Fattoria La Farfalla
di GreenMe

La fioritura della lavanda è uno degli spettacoli della natura più belli e rilassanti in assoluto. Ma per ammirare le distese lilla non occorre recarsi in Provenza. Anche in Italia si trovano diversi campi di lavanda. Dove? Uno dei più suggestivi si trova in Molise, a Larino, nella frazione di Contrada Monte. Qui sorge l’azienda agricola Fattoria La Farfalla, dove dal 2017 si coltiva la lavanda, nota per il suo inebriante profumo e le sue mille proprietà. E anche quest’anno i campi sono in fiore e sono un’attrazione naturale che affascina grandi e piccini:

Fino a qualche anno fa nessuno aveva avuto l’idea di dedicarsi alla coltivazione della lavanda. L’intuizione è venuta a Gabriella Pastrolin Cianti, donna instancabile e piena di iniziative e di sogni, che negli anni ’70 decise di trasferirsi dal Veneto in Molise per dare vita alla realtà agricola “Fattoria la Farfalla”. Ad occuparsi della coltivazione della lavanda (da cui si ricavano anche dei saponi), ma anche della produzione di olio extravergine d’oliva, miele e ortaggi è Giuseppe, figlio di Gabriella Cianti e titolare dell’azienda di famiglia.

Ad oggi sono oltre 15.000 le piantine di lavanda che rendono magico questo angolo del Molise che non ha nulla da invidiare ai paesaggi francesi della Provenza.

Quando ammirare i meravigliosi campi di lavanda del Molise 

Il periodo perfetto per visitare i bellissimi campi di lavanda del Molise è quello compreso tra il 10 giugno e il 30 agosto. Fattoria La Farfalla è aperta da lunedì alla domenica dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 20:00. Il biglietto d’ingresso è di 2 euro, mentre i ragazzi sotto i 14 anni possono entrare gratuitamente. Nell’azienda agricola è consentito l’ingresso agli animali domestici solo al guinzaglio ed è obbligatorio tenere pulito, raccogliendo i bisognini dei cani. La visita si svolge nel pieno rispetto della natura. Entrando nel parco è assolutamente vietato sdraiarsi o calpestare i fiori di lavanda per tutelare il meraviglioso patrimonio naturalistico del luogo.

A cura di Rosita Cipolla - GreenMe.it