Tiscali.it
SEGUICI

Enzo Satta: «Così preserviamo la qualità della Destinazione»

Il Comitato di Architettura dal 1962 vigila sui progetti all’interno delle aree consortili per garantirne il rispetto delle regole paesaggistiche

Consorzio Costa Smeraldadi Consorzio Costa Smeralda   
Enzo Satta: «Così preserviamo la qualità della Destinazione»

Uno stile architettonico che si fonde con la natura, con linee sinuose e materiali ricercati. L’area gestita dal Consorzio Costa Smeralda conserva il suo fascino grazie al Comitato di architettura istituito nel 1962. Enzo Satta, architetto di fama internazionale e vice presidente del Comitato, spiega che il loro ruolo è preservare la qualità architettonica secondo il regolamento edilizio del 1962. Il Comitato, unico in tutto il Mediterraneo, controlla ogni progetto edilizio nella Destinazione, garantendo la conformità alle linee guida. Per questo, acquistare o effettuare lavori di ristrutturazione e ammodernamento in Costa richiede il rispetto sia della legislazione urbanistica vigente sia del regolamento edilizio del Consorzio. Il Comitato di architettura è composto da dieci membri, tra cui l'amministratore delegato, il presidente del Consorzio, due membri del consiglio di amministrazione, il direttore generale, un esperto legale e quattro architetti. Nel corso degli anni, il regolamento è stato aggiornato per tenere conto dei progressi tecnologici e delle nuove esigenze estetiche, come, per esempio, l'utilizzo di vetri isolanti e materiali termicamente efficienti, che permettono progetti più ampi e confortevoli. L'architettura si evolve, ma si cerca di preservare lo stile e la tradizione.

Il Comitato non solo si impegna a preservare lo stile distintivo della Destinazione, ma anche a mantenere elevata la qualità architettonica nel suo significato più ampio. Questo obiettivo è perseguito nel rispetto del regolamento edilizio del 1962, inserito nello statuto del Consorzio e redatto dagli architetti fondatori: Jacques Couelle, Michele e Giancarlo Busiri Vici, Luigi Vietti, Antonio Simon Mossa e Raymond Martin.

L’area consortile rimane un luogo affascinante grazie all'impegno del Comitato: i consorziati ne comprendono l'importanza e ne apprezzano il lavoro, poiché conservare la qualità architettonica significa anche tutelare gli investimenti nel tempo, ottenendo l’obiettivo di accrescere il valore degli immobili compresi nell’area. Nuove linee guida sono in sviluppo per consentire un'evoluzione consapevole dell'architettura, rispecchiando le esigenze attuali senza compromettere le caratteristiche uniche e inconfondibili di questa destinazione paradisiaca.

 

 

Consorzio Costa Smeraldadi Consorzio Costa Smeralda   
I più recenti
Taylor Swift presa di mira dagli attivisti per il clima: cosa fanno al suo aereo privato
Taylor Swift presa di mira dagli attivisti per il clima: cosa fanno al suo aereo privato
Il gatto è coraggioso e si ribella ai cani: il risultato è incredibile, guardate un po'
Il gatto è coraggioso e si ribella ai cani: il risultato è incredibile, guardate un po'
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...