Tiscali.it
SEGUICI

Il mare d’inverno? Provare per credere

Le splendide creazioni della natura non vengono minimamente scalfite dal tempo, come dimostra il caso unico della Gallura

Consorzio Costa Smeraldadi Consorzio Costa Smeralda   
Il mare d’inverno? Provare per credere

Sono ancora lontani i momenti in cui Porto Cervo comincia a popolarsi di turisti pronti a esaudire i propri sogni. Ma è anche vero che la natura, si sa, non scappa. La bellezza non se va, dunque. Ed è del resto una fortuna considerando le occasioni per visitare la Gallura, Porto Cervo, e gli splendi arenili gestiti dal Consorzio Costa Smeralda, già al lavoro per prepararsi alla prossima stagione. Ma perché uno dovrebbe fare le valigie e dirigersi verso il granito gallurese? Semplice. L’ambiente, le piccole calette incastrate tra i flussi d’acqua del Mediterraneo, i minuscoli granuli di sabbia, soffici e candidi come la neve. La Sardegna ha da tempo sostenuto che il suo più grande valore è rappresentato dall’identità preservata dalla natura. Non sarebbe Sardegna senza il verde, il bianco, l’azzurro e le sue infinite sfumature grazie ai riflessi della luce. Uno spettacolo di piacere e incanto che non ha bisogno di altro se non del nostro sguardo.

Il Consorzio Costa Smeralda ha dalla sua parte delle spiagge meravigliose. Basterebbero tre di queste, Liscia Ruja, il Grande Pevero e la Spiaggia del Principe, per deliziare i nostri occhi. Ma il Consorzio, in perfetta sinergia con il Comune di Arzachena, non si ferma qui, dato che ne gestisce ben ventidue: Cala Romantica, Porto Paglia, Piccolo Pevero, Liscia Renè, Cala Granu, Cala della Ghiaia, Cala Ginepro, I Gigli, Porto Liccia, Romazzino, Piccolo Romazzino, Fumagalli, La Celvia, Li Itriceddi, Il Bagaglino, Pitrizza, Cala del Faro,  Cala Petra Ruja e Dolce Sposa. Piccole perle che hanno solo bisogno di noi, della nostra presenza, anche tra i puntini di sospensione prima del prossimo capitolo chiamato estate. Ma se c’è una cosa che s’impara venendo in Sardegna, in Gallura fino a questi scorci naturali realizzati con estrema pazienza dal tempo, è che ogni occasione è buona per ritagliarsi un momento per se stessi. Accompagnati da un’atmosfera che si può perfino respirare tra le spiagge del Consorzio. Ed è solo l’inizio, dato che c’è ancora un mondo da raccontare. 

 

Consorzio Costa Smeraldadi Consorzio Costa Smeralda   
I più recenti
Vademecum della Cei sulle comunità energetiche. Foto Cei
Vademecum della Cei sulle comunità energetiche. Foto Cei
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...