Unghie laccate? Ma anche no!

Unghie laccate? Ma anche no!

Manicure perfette. Belle, ma a che prezzo?

Avere delle mani belle e curate è il sogno di ogni donna. C’è chi mette lo smalto nei ritagli di tempo e chi, invece, per la manicure preferisce affidarsi a dei professionisti osando anche qualcosa in più. La nail art è ormai una moda diffusa in tutto il mondo che porta donne, più o meno giovani, a ricoprire le unghie con smalti semipermanenti, gel con mille colori o disegni creativi. Molto spesso però si sottovalutano quelli che sono i rischi che questo tipo di trattamenti estetici possono provocare. Ricostruzione con gel, smalti semipermanenti, raggi UV e solventi: dietro una manicure perfetta si nascondono tante sostanze chimiche e metodi di applicazione nocivi per la salute e per l’ambiente.  E se poi consideriamo che sono tutti prodotti che vengono applicati direttamente sulle unghie, siamo sicuri che ne valga veramente la pena sottoporre le nostre mani a questo stress chimico?

Personalmente non amo particolarmente la nail art, preferisco sempre lasciare le unghie libere di respirare, e se penso che lo smalto da solo spesso è un concentrato di sostanze tossiche, l’idea di dover mettere sulle unghie gel o colle, e chissà per quanto tempo, mi fa accapponare la pelle! 

Gli smalti classici, quelli che vanno via nel giro di pochi giorni, molto spesso sono composti da formaldeide, ftalati, toluene, acetone, tutte sostanza tossiche o derivanti dal petrolio che possono provocare irritazioni cutanee, problemi alle vie respiratorie o infezioni. Inoltre l’applicazione ripetuta di smalti di scarsa qualità o male applicati insieme all’uso di solventi irritanti possono provocare infine problemi all’integrità dell’unghia, oltre che indebolire e predisporre alla comparsa di macchie gialle o di striature sulla lamina ungueale. Nel lungo periodo l’unghia potrebbe risultare pertanto indebolita, meno compatta, e con una superficie meno liscia. 

Ma a parte gli smalti, per i quali esistono delle alternative più ecologiche e atossiche (a breve farò un nuovo post per consigliarvi alcuni prodotti) i trattamenti che andrebbero limitati il più possibile (o addirittura evitati) sono la ricostruzione delle unghie con gel e lo smalto semipermanente, soluzioni sempre più in voga perché pratiche, durature, che regalano unghie più belle da vedere e permettono di dimenticare la manicure. La tecnica per entrambi i trattamenti estetici è più o meno la stessa, sull’unghia si applica l’apposito gel oppure, nel caso del semipermanente, un prodotto simile allo smalto classico. Entrambi poi vanno polimerizzati, ovvero fatti indurire, e per questo si usa una lampada ad ultravioletti/LED in cui inserire le mani. In entrambi i casi può durare anche un mese in più rispetto allo smalto classico. E come si rimuove? Le tecniche sono due: solitamente per lo smalto semipermanente si immergono le mani in un solvente, mentre per il gel, che è più duro, si fa la limatura con una lima a grana spessa o con la fresa, un trapano simile a quello del dentista, per intenderci. 

Belle sì, ma a che prezzo?

L’uso continuato di colle per unghie, solventi e lime abrasive può causare danni non indifferenti alla struttura dell’unghia e creare fastidi ed inestetismi. Il gel acrilico, se portato a lungo può causare unghie che si spezzano, danneggiate e assottigliate, oltre a provocare arrossamenti e secchezza delle mani. Non è da sottovalutare il rischio di un’onicomicosi dovuta all’umidità che si crea tra la tip e l’unghia durante l’uso nella vita di tutti i giorni. Inoltre l’utilizzo di lampade UV non è certo un toccasana per la pelle delle nostre mani, anche se per poco tempo. Ma non solo: i solventi per togliere lo smalto sono piuttosto aggressivi e possono andare ad intaccare la lamina ungueale. Il rischio si raddoppia se, spinti dalla voglia di risparmiare, si scelgono centri estetici low cost che utilizzano prodotti economici, che possono contenere sostanze irritanti sia per la pelle che per la superficie delle unghie. 

Per fortuna esistono molti metodo naturali per avere unghie bianche forti e sane, semplicissimi rimedi casalinghi, a base di ingredienti facilmente reperibili e veloci da realizzare. E se proprio non riuscite a vedervi senza, almeno preferite gli smalti eco bio, naturali e privi di sostanze dannose! 

L'articolo Unghie laccate? Ma anche no! sembra essere il primo su Ecocentrica.