Smalti naturali? È possibile!

Smalti naturali? È possibile!

I prodotti certificati privi degli ingredienti più dannosi

Lo so, con gli ultimi post sugli smalti per unghie ho sollevato un bel polverone!

Ma come ho cercato di spiegarvi nel mio ultimo post, sul perché ho detto che lo smalto fa male, non intendevo certo prendermela con il mondo dei professionisti. Ma bisogna essere consapevoli di quello che la maggior parte degli smalti contiene.

Non è un caso se Fabrizio Zago (chimico industriale, più famoso come autore di EcoBioDizionario) una volta mi disse che il bagno è la stanza più pericolosa della casa: è qui che vengono usati moltissimi prodotti chimici, dai cosmetici ai detergenti per le pulizie, e se aggiungiamo le dimensioni spesso contenute rispetto alle altre stanze della casa, il maggior calore perché è  in bagno che si fa la doccia o ci si immerge in vasca, le finestre ermeticamente chiuse durante la stagione fredda, il danno è presto fatto. Soprattutto quando le sostanze utilizzate fanno parte del grande gruppo dei VOC (Organic Volatile Compoud), quell’insieme di composti caratterizzati da grande velocità di evaporazione, di cui per molti di essi la letteratura scientifica mondiale ha evidenziato in modo inequivocabile la pericolosità. E indovinate un po’ quali cosmetici contengono COV in quantità? Smalti e solventi levasmalto, che spesso utilizziamo proprio in bagno.

Considerando che non sono gli unici ingredienti potenzialmente dannosi, perché negli smalti è possibile trovare anche ftalati o derivati della formaldeide, non posso che consigliarvi, se non potete rinunciare alle unghie curate e laccate, di orientarvi verso gli smalti naturali, privi delle sostanze chimiche più temute.

Qualche anno fa vi avevo già proposto una lista di smalti non tossici: naturalmente è ancora valida, ma dal momento che era passato un po’ di tempo, ho voluto guardarmi intorno per vedere se ci fosse qualche novità. Ebbene sì, ne ho trovate… e sperimentate! Gli smalti che vi propongo qui sono stati testati in “condizioni estreme”, durante le registrazioni, cucinando tutto il giorno, lavando le mani in continuazione… quindi li ho davvero messi alla prova! Come per quelli classici, vi do un consiglio per farli durare più a lungo: dopo aver steso un primo strato, lasciate asciugare e poi effettuate una seconda passata.

LEPO – “Good Nature” Smalto per unghie (€ 9,90 / 11 ml)(2 stelle)

La linea di questo marchio di cosmesi Made in Italy si chiama “Good Nature” perché la formula contiene fino al 75% di ingredienti di origine naturale; assenti ovviamente i composti più dannosi, come derivati della formaldeide, toluene, canfora e ftalati.La gamma delle nuance è quella “di base”, comprende i nude e le tonalità principali, ma i colori sono bellissimi; si stendono anche molto facilmente, sono davvero ottimi. Ho assegnato 2 stelle solo perché hanno una buona durata ma non lunghissima…

AVRIL – Smalto Marsala N° 567 (€ 3,00 / 7 ml)(3 stelle)

Ho voluto nuovamente testare questo marchio francese di cosmesi bio low cost, perché mi ha sempre sorpresa positivamente: tra le altre referenze, propongono anche i loro smalti, che hanno una gamma di colori molto vasta (io ho scelto questa tonalità, tutte quelle disponibili potete vederle su Mondevert).Anche questa formula è naturale al 75%, non contiene i principali componenti tossici, né altre “sostanze indesiderate” come parabeni (usati come conservanti) o xilene (un altro COV).Davvero molto buono: si applica bene, ci mette un po’ di più di altri ad asciugare però è anche uno dei più resistenti che ho provato. Confermato l’ottimo rapporto qualità/prezzo!

KERSTER BLACK – Nail Polish (€ 18,00 / 15 ml)(3 stelle)

Questo è un marchio che arriva dall’Australia: l’ho scoperto grazie a Giada distributions, già distributori in Italia di ottime aziende come Madara, Mossa e Inika. Kester Black è specializzato nei prodotti per la cura e la bellezza delle mani; gli smalti contengono oltre il 97% di sostanze naturali, e sono ovviamente privi di composti come formaldeide, ftalati, COV. Mi piacciono anche perché sono molto attenti alla sostenibilità ambientale: producono solo in piccoli lotti per evitare gli sprechi, hanno attività per la compensazione della CO2 emessa, donano il 2% del loro fatturato ad associazioni impegnate nella tutela ambientale.Lo smalto è ottimo: si applica bene e ha una buona durata. Tantissimi e molto belli i colori.

SCOUT COSMETICS – Smalto 16 Free (€ 15,00 / 12 ml)(3 stelle)

Anche questo marchio è una novità: proviene sempre dall’Australia ed è distribuito nel nostro Paese da Must Be Organic.A base di ingredienti naturali e da agricoltura biologica, la formula (oltre naturalmente ad escludere una lunga lista di sostanze potenzialmente nocive) comprende principi attivi ad azione rinforzante, ideali per le unghie fragili, come estratti di semi di sedano e di broccolo, ricchissimi di vitamine e minerali, bambù e olio di camelia, che nutre unghie e cuticole. Anche questo marchio offre una gamma di tonalità molto vasta.Ottimo: si applica bene, buona la durata, belli i colori. Mi è piaciuto molto perché è quello che si asciuga più rapidamente.

Ho voluto darvi un consiglio anche per quanto riguarda i solventi, altro prodotto “incriminato”: vi segnalo i levasmalto naturali che mi sono piaciuti di più.

AVRIL – Solvente per Unghie (€ 7,99 / 200 ml)

Da Ecco Verde avevo trovato il solvente levasmalto, sempre di Avril: questo prodotto è certificato bio, e la lista degli ingredienti è davvero brevissima, a base principalmente di alcol (per l’azione solvente), arricchito da olio di mandorle dolci.Ottimo, toglie bene lo smalto, non brucia la pelle e non ha un odore acre come i solventi di sintesi, non c’è paragone! Super delicato e super efficace allo stesso tempo, mi piace.

BENECOS – Natural Nail Polish Remover (€ 3,99 / 125 ml)

Anche Benecos è un marchio certificato bio, quindi potete andare sul sicuro; potete facilmente reperirlo online oppure anche nei punti vendita Natura Sì.L’INCI è davvero brevissimo: alcol come solvente e oli essenziali di limone e arancio dolce, utili per rinforzare le unghie.Anche questo prodotto è ottimo, super efficace.

Infine, un suggerimento sui colori smalto di tendenza in questo autunno 2020: a farla da padrone sono tutte le tonalità calde, in perfetta sintonia con l’autunno, dal marrone agli aranciati, e naturalmente le sfumature di rosso, che non passano mai di moda, soprattutto nei toni scuri, quelli del bordeaux. Non amate particolarmente le unghie colorate? Tranquille: anche i colori “nude” sono un classico che non tramonterà mai!

Legenda:

(1 stella) = buono(2 stelle) = ottimo(3 stelle) = qualcosa di eccezionale!

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

L'articolo Smalti naturali? È possibile! sembra essere il primo su Ecocentrica.