Primavera in arrivo: rinnoviamo il verde di casa nostra!

Primavera in arrivo: rinnoviamo il verde di casa nostra!

Dalle piante d’appartamento ai fiori nel giardino, le regole del giardinaggio per il mese di marzo

Molto prima dell’era del caos climatico, le nostre nonne erano solite declamare: “Marzo pazzerello, guarda il sole e prendi l’ombrello!” Un antico proverbio popolare che potrebbe non valere più, visti gli sconvolgimenti climatici causati in tutto il mondo dal riscaldamento globale. 

Se la Primavera anticipata – e scombinata! – ha decisamente alterato i naturali equilibri di molti ecosistemi, è anche vero che possiamo comunque fare molto per aiutare le piante e i fiori che popolano i nostri giardini e balconi, nonostante le anomalie del termometro e l’imprevedibile variabilità del meteo. 

E poi, l’arrivo della bella stagione è il momento perfetto per rilassarsi dedicando qualche ora al giardinaggio e trascorrere piacevoli momenti all’aria aperta. Oltre a rinnovare gli angoli verdi della nostra casa, è anche necessario cercare nuovi vasi e fioriere per ospitare le proprie composizioni.

Prima di mettere mano al portafogli, però, mettete alla prova le vostre abilità nel fai da te: con un po’ di fantasia è possibile realizzare originali vasi e fioriere con materiali di riciclo, utilizzando vecchi oggetti o materiali che abbiamo già in casa: cassette della frutta, tappi di sughero e abiti dismessi che possono essere trasformati senza troppa fatica in vasi per piante, fiori o erbe aromatiche.

Approfittate, quindi, del tiepido sole primaverile per un gardening tutto ecocentrico! Ecco un pratico vademecum per prendersi cura di fiori, alberi, prati e siepi con rimedi eco bio, senza inquinare l’ambiente e senza sostanze tossiche per la salute.

IL VERDE D’APPARTAMENTO 

Gerani e non solo

Fonte: dettaglihomedecor.com

Marzo è tempo di gerani, bisogna prelevare le piante dai posti riparati (serre, soffitte e cantine) e posizionarli su balconi e terrazzi. Ricordate di pulire bene le radici e potare i rami danneggiati, per rendere la pianta pronta al rinvaso, utilizzando un terriccio adatto a questa specie. Sempre in questo periodo sono in piena fioritura le viole, mentre si possono iniziare a seminare tutte le piante da fiore annuali e perenni.

Ficus, Tronchetto, Orchidea

Iniziano a rinnovare il fogliame dopo aver superato i rigori invernali negli ambienti domestici scarsamente illuminati e poco umidi. Per favorire un’abbondante formazione di nuovi germogli è consigliabile usare dei concimi più potenti, abbinando anche prodotti energetici a base di aminoacidi e vitamine. E’ importante aumentare le annaffiature e intensificare le nebulizzazioni per mantenere una elevata umidità ambientale. E’, inoltre, fondamentale pulire adeguatamente le foglie, per lucidarle e rimuovere la polvere, favorendo la crescita della pianta. E’ questo il momento anche per iniziare i trattamenti insetticidi, ovviamente con prodotti naturali e ammessi in agricoltura biologica, per contenere le infestazioni di afidi e cocciniglie. Se la pianta ha sviluppato un notevole apparato radicale, è opportuno travasarla in un contenitore più ampio.

Piante grasse 

Dopo l’inverno, le piante grasse iniziano a produrre nuovi germogli: è il momento di iniziare ad esporle al calore e alla luce del sole, in modo graduale e facendo attenzione alle possibili scottature del fusto. È fondamentale ricominciare a bagnarle ma con moderazione. È consigliabile nebulizzare il terreno nelle ore più calde, circa ogni due settimane. Con l’avanzare della stagione calda gli apporti d’acqua dovranno essere più frequenti e regolari.

COME AVERE UN GIARDINO FIORITO E RIGOGLIOSO

Fiori

Fonte: wonderwordz.com

Una volta terminato il periodo freddo e quando la temperatura diventa più stabile, possiamo 

iniziare a rimuovere la protezione invernale dalle piante del nostro giardino. Le specie a fioritura primaverile si preparano a germogliare, per rinascere in tutto il loro splendore. Il fiore principe di ogni angolo verde è certa mente la rosa, da potare accuratamente prima che inizi a vegetare, avendo l’accortezza di bruciare le parti tagliate per evitare la diffusione di eventuali malattie (cocciniglie, etc). Anche le specie a fioritura tardiva vanno potate in questo periodo, soprattutto la lavanda e l’edera. Infine, marzo è il mese perfetto anche per piantare primule e viole e mettere a dimora i bulbi a fioritura estiva come tulipani, gladioli, calle, gigli e iris. Per le semine, ricordate di utilizzare sempre un terriccio sabbioso e ben drenato.

Alberi e siepi

Nel mese di marzo dobbiamo potare e sfoltire i rami, per dare alla chioma delle piante la forma desiderata e favorire la vegetazione in generale. Le operazioni di pulizia aiuteranno anche la produzione di nuovi germogli.

E’ questo il momento giusto per trapiantare in giardino nuove specie, attenzione ad evitare ristagni di acqua e assicuratevi sempre che il terreno sia ben drenato. Annaffiate la pianta subito dopo la messa a dimora con una soluzione composta da acqua e sostanza organica liquida. 

Per i trapianti che riguardano le siepi, è molto importante creare un terriccio ricco e soffice ottenuto dalla miscelazione di terra, torba e fertilizzante. Il concime giusto è quello particolarmente ricco di azoto, per prevenire l’ingiallimento delle foglie. 

Il prato

Con l’arrivo della Primavera dobbiamo certamente rinnovare il manto verde. Il prato va arieggiato, fertilizzato e, se necessario, anche riseminato. È preferibile mantenere l’altezza del tappetto erboso a circa 5 cm così da non danneggiare le piantine in caso di giornate fredde.

Se avete solo qualche pianta ornamentale sul balcone o siete così fortunati da possedere un orto, certamente dovrete affrontare il problema degli “ospiti indesiderati”, fastidiosi microrganismi che possono danneggiare piante, fiori e ortaggi. Invece di ricorrere agli antiparassitari chimici in commercio – nocivi per l’ambiente e per la salute – provate le alternative naturali come gli insetticidi ammessi nell’agricoltura biologica, reperibili non solo nei negozi di giardinaggio ma anche da realizzare home made! 

Per il mio giardino uso spesso la terra di diatomee, una specie di alghe dalla quale si ricava una polvere naturale. Efficace contro numerosi insetti, tra cui formiche, scarafaggi, cimici, millepiedi, acari, pulci e zecche, si utilizza solo nei siti infestati dai parassiti, facendo attenzione a non inalarne in grande quantità. In commercio si trova in concentrazioni che vanno dal 70 all’80%.

L'articolo Primavera in arrivo: rinnoviamo il verde di casa nostra! sembra essere il primo su Ecocentrica.