Tiscali.it
SEGUICI

Fondo del caffè: non un rifiuto, ma una risorsa

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
Fondo del caffè: non un rifiuto, ma una risorsa

Il fondo del caffè è versatile e utile, è infatti un’ottima risorsa, e buttarlo è solo uno spreco. Dall’orto, fino alla beauty routine, i suoi utilizzi sono davvero molteplici.

Per alcuni un momento di ricarica, per altri invece di relax e per qualche d’uno può significare anche un momento di compagnia. Quello che è certo, è che la tazzina del caffè è sicuramente una nostra compagna durante la giornata, ma quello che probabilmente è meno noto, è quanto quello che rimane,il fondo del caffè, ci possa essere utile in diverse occasioni. Infatti, il fondo del caffè è un’ottima risorsa, e buttarlo è solo uno spreco. Dall’aiutarci ad avere un orto green, e un giardino con piante rigogliose, fino alla nostra beauty routine, ma non solo, gli utilizzi del fondo del caffè sono davvero molteplici e conservandolo, ci possiamo solo sbizzarrire.

Utilizzo del fondo del caffè in giardino

Probabilmente uno degli utilizzi più conosciuti dei fondi del caffè è proprio quello della concimazione, infatti il fondo del caffè è ricco di sostanze utili al terreno: ha un alto contenuto di azoto (elemento fondamentale per la crescita delle piante), una buona concentrazione di potassio, fosforo, e altre sostanze nutritive e sali minerali. Ma queste proprietà fantastiche non ci devono annebbiare la vista. Pur essendo un rifiuto organico decisamente ricco, è necessario utilizzarlo nel mondo corretto per nutrire il terreno e di conseguenze le nostre piante.

Innanzitutto dobbiamo sapere che i fondi del caffè tendono ad acidificare il terreno; quindi, non possono essere utilizzati come concime per qualsiasi pianta, ma lo possiamo usare per quelle piante che hanno bisogno di terreni acidi.

Per quanto riguarda le piante alcuni esempi sono: le rose, le azalee, il rodondendro, i sempreverdi, i gigli, le mimose, le ortensie e le magnolie.Mentre, per quello che riguarda l’orto, le piante adatte sono le erbe aromatiche, i frutti di bosco e le melanzane, il cetriolo, la zucca e le zucchine.

Dopo aver appurato se la pianta sia o meno adatta ad un terreno acido, dobbiamo tenere a mente che il fondo del caffè, utilizzato direttamente estratto dalla moka o dalla cialda, tende facilmente a portare muffe, diventando causa di malattie funginee. Di conseguenza, è sempre meglio non utilizzarlo direttamente sul terreno del giardino o dell’orto, ma lasciarlo prima asciugare all’aria, in modo tale che perda l’umidità al suo interno. In alternativa possiamo preparare un fertilizzante liquido, tenendo a mente le seguenti proporzioni:

3 fondi di caffè in 1 litro di acqua, lasciando riposare una notte intera; successivamente possiamo filtrare l’acqua con un colino e spruzzare direttamente sulla pianta la soluzione ottenuta.

Ma i benefici per il nostro giardino non sono finiti! Infatti, il fondo del caffè è utile anche per allontanare le lumache, basterà formare delle strisce direttamente sul terreno, attorno alle aiuole coltivate, per tenerle lontane. Infatti, la barriera che crea il caffè è la stessa che può provocare qualsiasi sostanza polverosa: la polvere aderisce ai tessuti molli dei gasteropodi mettendoli in difficoltà ad avanzare, per questo non dobbiamo utilizzare questo trucco come “pozione magica”, ma dobbiamo stare attenti a rimpiazzare il caffè nel caso in cui sia piovuto, o ci sia stata una giornata particolarmente umida che quindi può aver umidificato anche la  polvere, che a questo punto non terrà più lontano le lumache.

Utilizzo del fondo del caffè in casa

Dissuasore non solo delle lumache, ma anche delle formiche! Il fondo del caffè è nostro alleato anche per tenere lontane le formiche, che non sopportano gli odori forti, proprio come quello del caffè. Quindi basterà posizionare i fondi del caffè nelle aree interessate per tenerle lontane.

L’odore forte (ma piacevole per i miei gusti) ci può aiutare anche ad assorbire i cattivi odori: in frigorifero, nella scarpiera, in cantina o anche – perché no? – nell’auto, basterà riempire una ciotolina con il fondo del caffè (già precedentemente asciugato a sufficienza) e lasciarlo agire. In alternativa possiamo creare un sacchettino con dei resti di una stoffa non troppo spessa, oppure anche solo con dei collant rovinati. In questi casi, vedrete, l’utilizzo sarà doppio, perché oltre ad essere un deodorante naturale per la casa, il fondo del caffè assorbirà anche l’umidità.

Allo stesso modo, il resto della nostra tazzina di caffè sarà utile anche per rimuovere i cattivi odori dalle mani. Quante volte ci è capitato di tagliare l’aglio o la cipolla e rimanere con l’odore tra le dita? Beh, ora lo sapete! Strofinando il fondo del caffè sulle dita e sui palmi delle mani, per poi risciacquarvi, qualsiasi odore andrà via.

Se già siete stupiti così, mettete da parte lo stupore e continuate ad annotare, perché gli utilizzi sono ancora diversi. Il potere delicatamente abrasivo della polvere del caffè ci è utile per le incrostazioni delle nostre pentole. Miscelando il normale detersivo per piatti con un po’ di caffè, otterremo una cremina che, con un po’ di olio di gomito, che non può mai mancare, sarà in grado di togliere tutte le bruciature e incrostazioni.

Utilizzo del fondo del caffè nella beauty routine

Se mi seguite lo sapete, non sono nuova all’utilizzo del caffè nella mia beauty routine, soprattutto per quello che riguarda le maschere viso al caffè, ma oggi vi voglio svelare altri due utilizzi del fondo del caffè.

Scrub per il corpo come piace a me: semplice, veloce ed ecologico. Basta aggiungere il fondo del caffè all’olio, fino ad ottenere un composto che sia facilmente massaggiabile, per rigenerare ed esfoliare delicatamente la nostra pelle.Possiamo fare anche un pediluvio energizzante: diluendo in acqua tiepida il fondo del caffè possiamo massaggiare i piedi per ammorbidire le zone ruvide, e allo stesso tempo sarà utile ad arginare la sudorazione e a tenere a bada la formazione dei cattivi odori.

Tanti utilizzi per quello che comunemente viene considerato uno scarto!

L'articolo Fondo del caffè: non un rifiuto, ma una risorsa sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   

I più recenti

L’inquinamento atmosferico danneggia lo sviluppo riproduttivo del feto
L’inquinamento atmosferico danneggia lo sviluppo riproduttivo del feto
Borse: i modelli più sostenibili per la prossima primavera
Borse: i modelli più sostenibili per la prossima primavera
Cani troppo espansivi? Cosa fare quando ti saltano addosso
Cani troppo espansivi? Cosa fare quando ti saltano addosso
Solfiti negli alimenti e nel vino: cosa sono e perché fanno male
Solfiti negli alimenti e nel vino: cosa sono e perché fanno male

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...