Falsi miti a tavola: i luoghi comuni più sbagliati sulle diete dimagranti!

Falsi miti a tavola: i luoghi comuni più sbagliati sulle diete dimagranti!

Con l’aiuto degli esperti dell’ISS, sfatiamo alcune diffusissime credenze in campo alimentare

La pasta fa sempre ingrassare, l’ananas invece è un frutto dimagrante. Un bicchiere di acqua e limone al mattino aiuta a perdere peso, mentre le uova vanno bandite dalla tavola. Tutto falso! 

Nonostante oggi in materia di forma fisica e nutrizione ci sia certamente una maggiore consapevolezza, quando si parla di dieta sono ancora tanti i falsi miti da sfatare. Luoghi comuni che fanno leva sulla fragilità delle persone che hanno qualche chilo di troppo e che, pur di ritrovare il peso forma, sono disposte a credere a qualsiasi scorciatoia alimentare o magica pozione dimagrante.

E’ importante non cadere nelle trappole mediatiche e nelle mode alimentari spesso indotte da precisi interessi di marketing, ma scegliere il piano nutrizionale più adatto alle nostre necessità con senso critico e sempre sotto accurato consiglio medico.

Vediamo insieme cosa consigliano gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità per smascherare alcuni dei principali falsi miti a tavola, che è importante smentire per acquisire una maggiore consapevolezza alimentare. La verità è una sola: non esistono alimenti buoni o cattivi: tutti i cibi vanno inseriti, nelle giuste proporzioni, nell’ambito di una dieta sana, varia ed equilibrata.

L’ananas brucia i grassi

Fonte: lacucinaitaliana.it

L’ananas è un frutto particolarmente ricco d’acqua (la sola polpa ne contiene più dell’80%) con pochissime calorie (solo 57 per 100 gr) e molteplici proprietà nutrizionali (è particolarmente ricco di calcio, potassio, fosforo e vitamine A e C e polifenoli).

Ma non aiuta a bruciare i grassi! Il falso mito deriva dal fatto che l’ananas contiene una sostanza, chiamata bromelina, in grado di frammentare le molecole proteiche degli alimenti rendendoli più digeribili, ma che non ha alcuna efficacia sui grassi e sugli adipociti. L’ananas può aiutare la digestione ed è un ottimo drenante, con buon potere antinfiammatorio. Tali aspetti lo rendono ideale per una dieta ipocalorica. 

L’acqua povera di sodio aiuta a mantenere la linea

Fonte: ok-salute.it

L’acqua, a differenza di alimenti come gli insaccati o i formaggi, non è una fonte diretta di sodio. Inoltre, questo sale minerale non va demonizzato poiché può servire, specie in estate, per mantenere al giusto livello la pressione sanguigna. E questo senza comportare alcun problema per la ritenzione idrica. 

Il gluten free sgonfia la pancia e fa dimagrire

Fonte: threebakers.com

Senza lattosio, senza zucchero, senza glutine. In particolare, la moda del gluten free sta letteralmente dilagando anche tra chi non soffre di celiachia, con la falsa convinzione che gli alimenti senza glutine siano più salutari e più indicati nelle diete detox e dimagranti. 

Qui l’Istituto Superiore di Sanità è molto chiaro: in assenza di una diagnosi di celiachia fatta da un medico con gli opportuni accertamenti clinici, privarsi di cibi contenenti glutine non è consigliato, anzi può rivelarsi controproducente! Evitare i cereali contenenti glutine, come frumento, orzo e farro, significa privarsi non solo delle principali fonti di carboidrati complessi, ma anche dei minerali, delle vitamine, delle proteine e delle fibre alimentari in essi contenuti. E poi, utilizzare prodotti gluten-free per chi non ha problemi di celiachia, porta con sé qualche inconveniente anche per la linea.

I prodotti senza glutine in commercio sono, infatti, più calorici del corrispondente alimento contenente glutine, perché addizionati di grassi e con più elevato indice glicemico. Vogliamo perdere peso e ci ritroviamo, invece, a consumare prodotti con più zuccheri e un minor effetto saziante!

Un bicchiere di acqua calda e limone al mattino fa dimagrire

Fonte: inabottle.it

A metà tra il consiglio della nonna e l’ultima moda trendy delle star di Hollywood. Il famoso bicchiere di acqua tiepida e limone da consumare al mattino è un vero e proprio cult tra i seguaci della forma fisica perfetta. In effetti, il limone è un fantastico antiossidante ed è ottimo per contrastare gonfiori, mentre l’acqua agevola la diuresi e lo smaltimento delle tossine. Ma questo non basta a rendere la miscela una pozione magica per la linea. Attenzione agli effetti collaterali, se questa bevanda può far bene sotto molti aspetti, è bene stare attenti al suo consumo frequente in quanto il PH acido del limone può a lungo andare rovinare lo smalto dei denti.

No alla pasta e ai carboidrati

Fonte: blastingnews.it

Bandita nelle diete ipocaloriche e ritenuta per anni la strega cattiva della tavola, la pasta è stata oggetto di una vera e propria fobia dietetica, in generale insieme a tutti gli altri carboidrati, drasticamente cancellati dal menu di chi lotta continuamente contro la bilancia.

I carboidrati complessi (presenti in pasta e pane) sono la principale fonte di energia per il nostro organismo e possono essere alleati per il controllo del peso perché sono gli alimenti che maggiormente contribuiscono alla sensazione di sazietà. Inoltre, pane e pasta, specialmente se integrali, contengono molte fibre e favoriscono il transito intestinale. I medici non hanno dubbi: in un’alimentazione equilibrata il 60% circa delle calorie quotidiane dovrebbe provenire dai carboidrati. Bene, quindi, un buon piatto di pasta – 80 gr per le donne e 100 gr per gli uomini – condita con olio extravergine di oliva, legumi o verdure.

Le uova aumentano il colesterolo

Fonte: marielaivanova.it

Spesso demonizzate per il loro elevato contenuto di grassi, le uova non solo non contribuiscono ad aumentare il colesterolo, ma sono ricche di proprietà nutritive fondamentali per la salute. Inoltre, sono una importante fonte di proteine e contengono tutti gli aminoacidi essenziali per il nostro organismo. Un ulteriore vantaggio? Forniscono una buona dose di vitamina D, utile per l’assorbimento del calcio e dello zolfo, che aiuta a disintossicare il fegato. Bene mangiarle spesso, tenendo a mente che ovviamente la chiave per una dieta efficace è la varietà: tanti alimenti sani, biologici, stagionali e diversi.

Si può sostituire un pasto con barrette energetiche e integratori alimentari

Fonte: dieta-personalizzata.it

Nessun prodotto dovrebbe sostituire un pasto completo. In commercio esistono più di 4500 opzioni, tra integratori alimentari, barrette energetiche, pasti sostitutivi e bibitoni, ma nessuna di queste rappresenta un valido sostituto in una dieta sana e bilanciata. Possono sicuramente vantare buone proprietà nutritive: gli integratori, ad esempio, sono utili in caso di aumentato bisogno di alcuni nutrienti, come accade in gravidanza per l’acido folico, in caso di abbondanti flussi mestruali per il ferro o in certe condizioni, quali osteoporosi, per la vitamina D, o per la vitamina B12 nella dieta vegetariana. 

Il nostro modo di mangiare è spesso condizionato da credenze popolari, mode del momento e scuole di pensiero, ma non sempre ciò che tutti dicono o fanno è necessariamente la via giusta. Perdere peso può essere un percorso difficile e insidioso, non dimentichiamo di farci aiutare sempre da un medico esperto e di non cedere all’improvvisazione. Prima della forma fisica, pensiamo alla salute!

L'articolo Falsi miti a tavola: i luoghi comuni più sbagliati sulle diete dimagranti! sembra essere il primo su Ecocentrica.