Tiscali.it
SEGUICI

Ecocentrica: riciclare la carta delle uova di Pasqua

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
Ecocentrica: riciclare la carta delle uova di Pasqua

Come sapete per Pasqua preferisco acquistare uova equosolidali e realizzate con ingredientibiologici, del tutto sostenibili. Come quelle di Altromercato dove non è presente la plastica, mal’involucro è realizzato con fogli colorati di carta seta. Una scelta che consiglio sempre, unaproposta non solo bella ma che riduce la presenza di scarti e l’impatto sull’ambiente.

Purtroppo la stragrande maggioranza delle uova di cioccolato presenti in commercio viene avvoltada strati e strati si plastica. E dopo aver scartato il tutto e assaggiato il cioccolato, cosa ne facciamodi tutto questo materiale? Per fortuna ci sono tanti modi per riciclarli, evitando così inutili sprechioltre a produrre idee creative, divertenti e utili. La soluzione perfetta per coinvolgere grandi epiccini durante le giornate di festa di Pasqua e Pasquetta.

Certo, l’involucro che avvolge l’uovo di Pasqua di sicuro non ispira creatività e voglia di Fai da te.Eppure, anche lui, si presta perfettamente alla realizzazione di idee spiritose, super colorate edecorative. E non solo la carta che ricopre l’uovo, ma anche le parti in plastica come ad esempio labase e il contenitore interno dove è nascosta la sorpresa. E allora cosa aspettate, guardate cosa horealizzato per voi!

Girandole di Pasqua

Leggera e coloratissima la carta delle uova di Pasqua è l’ideale per creare tante idee divertenti, incompagnia dei più piccoli di casa. Cosa ne pensate di queste divertenti girandole gioco? Le hocreate senza sprecare nulla, riciclando anche delle vecchie cannucce di carta trovatenell’armadietto della cucina. Le potete utilizzare per intrattenere i bambini, per realizzare originalesegnaposto per la tavola, o anche per ravvivare i vasi del giardino e del terrazzo. E ancora perdecorare pacchi dono o angoli di casa.

1.Recuperate un foglio di carta, anche già scritto o stampato, e tracciate a matita le misure di unquadrato di 11 centimetri di lato. Riportate le stesse dimensioni sulla carta plastificata che ricoprel’uovo e ritagliate tutto, così da ottenere tre quadrati dello stesso formato.

2.Stendete una velatura di colla stick sulla superficie del quadrato di carta, per poi applicarviuno dei quadrati di plastica. Ripetete sul retro, premendo con le mani per favorire l’adesione.

3.Con l’aiuto del righello unite gli angoli tracciando due righe sul quadrato appena realizzato,tagliatele come mostrato in foto per circa 4 o 5 centimetri della loro lunghezza.

4.Piegate a turno gli angoli verso il centro, come mostrato in foto, fissandoli con la colla stick o conuna goccia di colla a caldo.

5.Bloccate il tutto con una puntina da disegno per ottenere la sagoma della vostra girandola. Per ilbastoncino della stessa applicate una cannuccia sul retro, fissandola alla punta della puntina,magari con una goccia di colla a caldo. Create in questo modo tante girandole colorate e diformato differente.

Ovetti e vasetti decorativi

Anche le parti di plastica rigida si prestano per ottenere idee decorative e di Fai da Te, come questimini vasettini porta tutto. Basta rivestirli con della carta decorata e il gioco è fatto, meglio ancorase carta di recupero oppure carta di giornale. Sfruttando anche i vari formati della base dell’uovodi Pasqua potrete ottenere supporti di dimensioni differenti, perfetti anche come cachepot per lepiante da interno. Oppure mini vasetti per salvare piccoli fiori di campo, strappati dal vento, o perconservare gomitoli o rocchetti avanzati.

1.Pulite i vasetti di plastica con un panno imbevuto di aceto o acqua e sapone, risciacquate easciugate per poi stendere una mano di colla vinilica. Applicate la carta e ripassatela con il pennelloimbevuto di colla, tagliandola in corrispondenza delle basi così da piegarla e favorirne l’adesione.Rivestite a piacere anche l’interno.

Anche gli ovetti di plastica delle soprese si prestano per un riutilizzo creativo, basta rivestirli concarte colorate o con del washi tape. Così da ottenere degli originali porta tutto, come questi infoto perfetti per conservare puntine avanzate, mini spillette o aghi da cucito.

Ma con l’involucro delle uova di Pasqua si possono creare tanti progetti, a partire dal più sempliceovvero trasformarli in carta regalo per i doni, ma anche in fiocchi e biglietti. Oppure rivestirequaderni e libri, o anche realizzare originali aquiloni, pompon, bacchette per il compleanno,bandierine, festoni, coccarde o maschere. Fino al più classico degli utilizzi, trasformarli in laghettiper il prossimo Presepe di Natale.

Avete visto quanto è facile riutilizzare la carta delle uova di Pasqua? E come è stato divertenteottenere idee creative utili e coloratissime, il tutto senza sprecare nulla e senza produrre inutiliscarti e immondizia. All’insegna di una Pasqua ecologica e del tutto sostenibile, come piace a noi!

L'articolo Ecocentrica: riciclare la carta delle uova di Pasqua sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   

I più recenti

Semi di lino: tutte le proprietà e gli usi per i capelli
Semi di lino: tutte le proprietà e gli usi per i capelli
Lanterne, vasetti e segnaposto a costo zero: tante idee per riciclare i cartoni delle bevande
Lanterne, vasetti e segnaposto a costo zero: tante idee per riciclare i cartoni delle bevande
Quale olio è meglio per friggere?
Quale olio è meglio per friggere?
I 10 cibi che rinforzano i capelli
I 10 cibi che rinforzano i capelli

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...