Tiscali.it
SEGUICI

Costumi per l’estate 2023: come sceglierli più sostenibili

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
Costumi per l’estate 2023: come sceglierli più sostenibili

Quali sono i costumi perfetti per questa estate 2023? Ovviamente quelli che rispettano l’ambiente, realizzati a partire da fibre naturali o da materiali di riciclo. Si tratti di un pomeriggio rilassante alle terme, di una giornata in piscina o delle meritate vacanze in spiaggia, la nostra attenzione nei confronti di una maggiore sostenibilità non deve venire mai meno. Fortunatamente, ci sono numerosi marchi che ci aiutano in questo obiettivo.Come ad esempio i costumi di Seay, quali questo coloratissimo esemplare che indosso nella foto, realizzato con fibre di riciclo, dalla bellissima stampa e comodissimo da usare. Ho quindi deciso di proporvi alcuni brand che hanno fatto di una maggiore attenzione alla sostenibilità la loro vocazione, per una bella stagione a basso impatto ambientale anche nella scelta dei costumi da bagno!

Da Seay, i costumi in fibre dal riciclo di rifiuti post consumo

E se i nostri rifiuti trovassero una seconda vita, diventando splendidi capi da indossare anziché cumuli di plastica dispersi nell’ambiente e nel mare? È proprio questo l’obiettivo delle linee di costumi di Seay: trasformare rifiuti post-consumo in fibre resistenti e durature, per creare indumenti da mare resistenti, duraturi e anche bellissimi da indossare.L’azienda vicentina è da tempo impegnata sul fronte di una maggiore sostenibilità: dal 2020 è diventata una Società Benefit, cioè impegnata ad accompagnare la propria produzione con attività che abbiano un impatto positivo sia sulla società che sull’ambiente. Proprio per questo, l’obiettivo di una maggiore attenzione all’ambiente è stato inserito in tutte le fasi che comportano la creazione e la distribuzione di un nuovo costume: dalla produzione locale alla minimizzazione delle emissioni climalteranti, passando per il recupero di fibre, l’acquisizione di certificazioni come GRS e OEKO TEK e il ricorso a packaging organico e compostabile.Fra i tanti capi disponibili in catalogo, ho scelto il costume Pink Flower Blue Ocelot, un classico bikini con triangolo reversibile. Realizzato in poliammide per l’86% ottenuto dal filo rigenerato GREEN LINE/Jersey Borgini – proveniente, quest’ultimo, dal riciclo di rifiuti post-consumo e da scarti di lavorazione industriale – e dal 14% di elastane, è un costume davvero versatile. La stampa è infatti doppia – da un lato fiori e dall’altro animalier – e assicura una vestibilità senza paragoni. Resistente e comodo, è la soluzione ideale per accompagnarci per tutta l’estate.

Il costume di SEAY è disponibile sul sito ufficiale a un prezzo di 59 euro. Partecipando al Modello Re3, che permette di inoltrare all’azienda un vecchio capo che non si utilizza più affinché possa essere riciclato, si può ottenere uno sconto fino al 20%.

Econyl sostenibile per i costumi Mermazing

Sempre comode al mare, grazie all’elasticità e al comfort dell’Econyl sostenibile. È questo l’approccio alla moda estiva di Mermazing, un’azienda di cui vi ho già parlato sempre qui su Ecocentrica. Il gruppo si impegna infatti nella produzione di costumi da bagno a basso impatto ambientale, grazie al recupero delle fibre tessili.

In particolare, la società fa ampio ricorso all’Econyl, una fibra ricavata dal nylon di recupero e alla Lycra recuperata: ciò si traduce, per ogni 10.000 tonnellate di materiali riciclati, in un risparmio di 70.000 barili di petrolio greggio e in oltre 57.000 tonnellate di emissioni di CO2 in meno.

Il costume Virna, appartenente alla linea Diva, è proprio realizzato a partire da queste premesse: prevede infatti l’utilizzo di Econyl al 78% e del 22% di Elastane, il tutto senza rinunciare a tagli moderni e una grande comodità. A partire dal pezzo sopra del bikini, che può essere scelto con triangolo classico oppure top.Il bikini Virna è disponibile sul sito ufficiale a 158 euro.

Isole & Vulcani, il costume in cotone organico

Quando si pensa ai costumi da bagno, alla mente non possono che balzare i tessuti sintetici. La gran parte di questi indumenti vengono infatti realizzati con fibre derivate da polimeri plastici, poiché offrono una buona vestibilità e un’asciugatura pressoché istantanea. E se vi dicessi che è possibile ottenere le stesse proprietà, con una fibra naturale e sostenibile come il cotone organico?

È questa la proposta di Isole & Vulcani, un’azienda che ha scelto il cotone organico certificato GOTS per le sue collezioni mare. Questa certificazione assicura che l’intera produzione avvenga non solo prestando attenzione ai più elevati standard ambientali, ma anche a quelli sociali, senza che vi sia sfruttamento in ogni fase della realizzazione del prodotto.Il costume Ossidiana Berry è un due pezzi realizzato proprio al 93% in cotone organico certificato, a cui viene aggiunto un 7% di elastane per conferire elasticità al capo. Realizzato a taglio vivo, è annodato ai lati e non prevede cuciture: questo, oltre ad aumentare la comodità, permette di approfittare di una taglia unica per tutte le donne.

Il costume Ossidiana Berry è disponibile in diversi colori sullo store ufficiale di Isole & Vulcani, a un prezzo di 32 euro.

Un costume intero monospalla, da Lido

Dopo tanti bikini, non può infine mancare un costume intero: un grande classico intramontabile di tutte le estati. In una versione però rinnovata, con un taglio monospalla, per una soluzione originale da mostrare in spiaggia.È quanto offre Lido – un’azienda che si ispira proprio al lido della città di Venezia – con il suo costume Ventinove. Disponibile nelle più svariate colorazioni, è realizzato in Lycra sostenibile – ovvero da fonti di recupero – e avvolge perfettamente il corpo, grazie alla sua elevata elasticità. La resistenza del materiale lo rende poi duraturo nel tempo e, fatto non meno importante, lavabile facilmente anche in lavatrice. Il design monospalla esalta il fisico e appare molto elegante, con un taglio che peraltro ricorda gli anni ‘70.

Il costume Ventinove è acquistabile sul sito ufficiale di Lido, a un prezzo di 175 euro.

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

L'articolo Costumi per l’estate 2023: come sceglierli più sostenibili sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   

I più recenti

Borse: i modelli più sostenibili per la prossima primavera
Borse: i modelli più sostenibili per la prossima primavera
Cani troppo espansivi? Cosa fare quando ti saltano addosso
Cani troppo espansivi? Cosa fare quando ti saltano addosso
Solfiti negli alimenti e nel vino: cosa sono e perché fanno male
Solfiti negli alimenti e nel vino: cosa sono e perché fanno male
Labbra protette dal freddo: i consigli e i prodotti ecobio. Come evitare irritazioni e screpolature
Labbra protette dal freddo: i consigli e i prodotti ecobio. Come evitare irritazioni e screpolature

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...