Tiscali.it
SEGUICI

Auto elettriche, come fare per ricaricare le batterie: le app per trovare le colonnine

Può capitare di trovarsi con poca autonomia senza sapere dove sia la colonnina più vicina. Fortunatamente ora è possibile affidarsi alle comode applicazioni per smartphone con cui individuare i parcheggi attrezzati

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
Auto elettriche, come fare per ricaricare le batterie: le app per trovare le colonnine

Come trovare le colonnine per auto elettriche, quando serve ricaricare le batterie e si è lontani da casa? Per quanto la rete di punti di ricarica in Italia sia in costante crescita, può capitare di trovarsi con poca autonomia senza sapere dove sia la colonnina più vicina. Fortunatamente, da qualche tempo mi affido alle comode applicazioni per smartphone, che mi permettono di individuare con facilità  un parcheggio attrezzato per la mia Zoe.

Ma quanto è esteso il network di colonnine di terze parti disponibile oggi sullo Stivale e, ancora, quali applicazioni forniscono le informazioni più dettagliate? Di seguito, tutti i miei consigli.

La rete delle colonnine in Italia

Per chi decide di passare all’elettrico, a oggi la soluzione più comoda e conveniente per la ricarica è rappresentata dalle colonnine domestiche. Certo, sono decisamente più lente rispetto a quelle di strada – una ricarica completa di un’auto come la Zoe può richiedere tutta la notte – ma i prezzi sono assolutamente esigui. Ve ne avevo già parlato qui su Ecocentrica, in un precedente aggiornamento.

Ma quanto è esteso il network di ricarica di strada in Italia? Seppur con qualche lentezza rispetto al resto d’Europa, dove la rete dei punti di ricarica pubblici è decisamente più estesa, qualcosa muove. Dal 2022 al 2023, infatti, vi è stata una crescita del 44,1%, da 32.776 colonnine alle 47.228 attuali, molte delle quali a ricarica rapida o ultra-rapida. Certo, molto deve essere ancora affinché le colonnine siano accessibili davvero a tutti, ma si tratta di un aumento che fa ben sperare.

Le migliori app per smartphone per le colonnine

Come anticipato in apertura, per quanto la rete delle colonnine di strada sia in rapida crescita, non è sempre semplice trovarle. Non solo perché alcune zone ne sono purtroppo completamente sprovviste, ma anche perché spesso non sono ubicate dove ci si aspetterebbe trovarle, come grandi parcheggi pubblici o distributori di carburante.Proprio per questa ragione, è utile approfittare delle tante applicazioni disponibili per smartphone, che permettono di geolocalizzarle su mappa. Alcune di queste riportano i punti di ricarica di ogni fornitore, altre sono invece specifiche per operatore. Di seguito, un comodo elenco sia per iOS che per Android:

 

  • Open Charge Map (iOSAndroid): è sicuramente una delle app dalle mappe più complete, poiché comprende le colonnine di qualsiasi operatore e viene costantemente aggiornata con le segnalazioni degli stessi automobilisti. Proprio poiché non è vincolata a un fornitore specifico, questa applicazione non incorpora funzioni aggiuntive, come la possibilità di prenotare anticipatamente la colonnina oppure avviare e pagare la ricarica direttamente dallo smartphone;
  • EVWay (iOSAndroid): anche in questo caso, si tratta di un’applicazione non legata a nessun operatore specifico. EVWay permette di visualizzare la posizione precisa di ogni colonnina di ricarica presente in Italia e in Europa e, fatto non da poco, offre delle funzionalità aggiuntive. Ad esempio la possibilità di inoltrare le coordinate della colonnina direttamente al navigatore dell’auto, per raggiungerla facilmente, così come una comoda lista dei punti di interesse – dai musei ai ristoranti – nelle vicinanze del punto di ricarica. Molto utile questa funzione, in particolare, quando si cerca qualcosa da fare in attesa che l’autonomia venga ripristinata;
  • NextCharge: (iOSAndroid): similmente alle due app precedenti, anche NextCharge non è legata a un operatore specifico. Tra le funzioni interessanti, oltre alla mappa, la possibilità di ottenere informazioni aggiuntive sulla colonnina prescelta – ad esempio, la velocità di ricarica – e il costo previsto. In più, permette anche di pagare direttamente dall’app per i principali network di ricarica e, fatto non meno importante, di pianificare i propri viaggi proprio in funzione delle colonnine che si incontreranno sul tragitto;
  • PlugShare: (iOSAndroid): è una delle applicazioni dal database di colonnine più ricco poiché, oltre all’Italia e all’Europa, incorpora anche le principali città mondiali. In totale, sono oltre 300.000 le colonnine presenti sull’app. Anche in questo caso, non si è vincolati ad alcun operatore specifico, si possono filtrare i punti di ricarica per tipologia e costi, gestire alcune tipologie di pagamento e pianificare il proprio viaggio;
  • Tesla (iOSAndroid): come facile intuire, questa applicazione è dedicata ai possessori di un veicolo della casa automobilistica di Elon Musk. Oltre a trovare tutte le informazioni sulla propria auto, tra cui anche l’autonomia di ricarica, si può accedere alla mappa delle colonnine di ricarica, tra cui i SuperCharger – i punti di ricarica ad altissima velocità – del gruppo;
  • Enel X Way (iOSAndroid): è l’app ufficiale delle colonnine del gruppo Enel, una delle reti più capillari in Italia. Oltre alla possibilità di individuare i punti di ricarica e gestire i pagamenti direttamente dall’app, offre l’accesso anche a colonnine terze, come BeCharge e le FreeToX;
  • BeCharge: (iOSAndroid): l’app, che collabora con il gruppo Eni Plenitude, offre la possibilità di trovare e gestire i pagamenti di colonnine di diversi marchi, filtrarle per tecnologia utilizzata, tipologia di attacco auto e molto altro ancora. Propone anche tariffe scontate per gli utenti più attivi.

È inoltre utile ricordare che molte di queste app, in particolare quelle legate a specifici operatori, permettono sia di ottenere sconti che di sottoscrivere abbonamenti di ricarica. Generalmente si tratta di pacchetti – a numero di ricariche o, ancora, a kWh erogati – che permettono di risparmiare sensibilmente sui costi di utilizzo delle colonnine da strada.

In definitiva, con un po’ di pazienza in attesa che il network italiano cresca e qualche utile applicazione, non si corre il rischio di rimanere senza una colonnina nei paraggi.

L'articolo Colonnine per auto elettriche: le app per trovarle facilmente sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   

I più recenti

Abbassare l’indice glicemico degli alimenti: consigli e strategie utili
Abbassare l’indice glicemico degli alimenti: consigli e strategie utili
L’inquinamento atmosferico danneggia lo sviluppo riproduttivo del feto
L’inquinamento atmosferico danneggia lo sviluppo riproduttivo del feto
Borse: i modelli più sostenibili per la prossima primavera
Borse: i modelli più sostenibili per la prossima primavera
Cani troppo espansivi? Cosa fare quando ti saltano addosso
Cani troppo espansivi? Cosa fare quando ti saltano addosso

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...