Tiscali.it
SEGUICI

Cani e naso asciutto, quali le cause e quando bisogna preoccuparsi

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
Cani e naso asciutto, quali le cause e quando bisogna preoccuparsi

Cosa c’è di più bello se non un cane pieno di vitalità e voglia di giocare, un animale in salute, amato ecurato. La mia passione per i cani è ben nota, per questo mi piace condividere con voi spunti e idee sul loro comportamento, sull’alimentazione, sulle curiosità che li caratterizzano. Ma principalmente sulla loro salute, che considero prioritaria.

E quando capto qualche sintomo anomalo consulto sempre il veterinario di fiducia, oppure miinformo adeguatamente. Il cane, del resto, quando è ammalato non può comunicare il suo malessere ma ci avvisa attraverso un linguaggio non verbale dove il corpo è protagonista. Alcuni di questi segnali –però – risultano ambigui oppure sono poco noti. Uno tra tutti il naso asciutto, un argomento che crea confusione e che molti proprietari non conoscono nel dettaglio. E allora seguitemi, conosciamo meglio il tartufo del cane e cosa significa quando è asciutto.

Cani, perché il naso è secco: cause e significati

Si pensa sempre che il naso umido del cane sia sinonimo di benessere e salute mentre, al contrario,quando è asciutto può trasformarsi in un campanello di allarme. Magari di qualche problematicaimportante o di una malattia debilitante, ma cosa c’è di vero in tutto questo? Per fortuna, non sempre, lapresenza di un naso secco equivale a una problematica di salute. Ma, probabilmente, è semplicemente ilsegnale di qualche condizione facile da affrontare e da risolvere.

La prima cosa da fare è quella di monitorare la situazione, magari domandando un parere al veterinario difiducia. Del resto l’aspetto del tartufo riesce a comunicare molte informazioni sullo stato di benessere delnostro amico a quattro zampe, e sappiamo bene quanto il naso sia fondamentale nella vita di un cane. Siaper riconoscere gli odori e captare informazioni territoriali, che per interpretare gli umori dei propri simili e dell’uomo.

Il naso del cane di solito appare umido e ben idratato ma può cambiare più volte aspetto, anche durantetutto l’arco della giornata. Ecco perché è necessario individuare le cause che possono aver contribuito arenderlo più secco, come ad esempio:

temperature basse, tipiche delle passeggiate all’aria aperta durante le giornate più fredde e che possono screpolare il naso seccandone la cute;riscaldamento domestico, spesso troppo elevato durante le giornate invernali tanto da seccare l’aria di casa ma anche il naso del cane. Una condizione che può presentarsi anche in estate quando l’afa è eccessiva e l’aria troppo calda;allergie, il cane potrebbe soffrirne e mostrare eruzioni, bolle ma anche un naso asciutto con pelle screpolata;riposo notturno, durante il sonno il cane non può inumidire il tartufo con la lingua e per questo – al risveglio- mostrare un naso asciutto e più secco;movimento e fitness, per quanto strano anche l’attività fisica rientra tra le incombenze del cane di casa. La semplice passeggiata con corsa annessa, per esempio, oppure le sessioni di agility: tutte situazioni che possono incidere;età e genetica, con l’avanzare degli anni la pelle tende a screpolarsi con maggiore frequenza con tanto di naso asciutto e secco. Al pari di alcune razze che sembrano essere maggiormente predisposte, come ad esempio quelle brachicefale quali il Bulldog francese, il Bulldog inglese, il Carlino, il Boxer, il Pechinese, il Cavalier King Charles Spaniel, solo per citarne alcune;influenza, una manifestazione tipica di malessere canino che allerta sulla presenza di una condizione di disagio come ad esempio la febbre.Naso asciutto, quando preoccuparsi

Quando bisogna preoccuparsi realmente? Quando il naso asciutto non è solo una condizione passeggera, ma parte integrante di una serie di sintomi correlati. Ad esempio, uno stato generale di spossatezza, condita da stanchezza e forte inappetenza con screpolature cutanee non limitate all’area del naso. Il cane potrebbe mostrare poco interesse nei confronti del contatto e dell’interazione con il proprietario, apparire apatico. Potrebbe indicare la presenza di una grave disidratazione, oppure essere interessato da una scottatura solare o anche mostrare secrezioni anomale di muco o anche sangue.

In alcuni casi il naso asciutto è il segnale della presenza di una malattia o di una problematica di salute,come ad esempio:

carenza di zinco: che si manifesta attraverso la secchezza del tartufo ma anche con altri sintomi quali diarrea, inappetenza, perdita di pelo, dermatite anche su bocca, contorno occhi e polpastrelli;ipercheratosi: si presenta attraverso un forte ispessimento della pelle in particolare quella del naso, che così appare secca e ruvida;cimurro: con pelle più spessa e dermatite ma anche con altri sintomi quali problemi respiratori, febbre, vomito e molto altro;malattie autoimmuni: la desquamazione della pelle del naso è una manifestazione di questa problematica insieme a mancanza di energia, perdita di peso, letargia solo per citarne alcune;leishmaniosi: è una malattia molto impattante che può interessare la zona del tartufo manifestandosi con dermatite e ipercheratosi, ma anche con gonfiore delle articolazioni, inappetenza, problemi oculari e altro.

Come abbiamo visto la condizione di naso secco, nel cane, può indicare una serie di situazioni differenti. Da quelle più classiche, passando per la semplice influenza o il raffreddamento stagionale fino a segnalare la presenza di una problematica fisica. Nel caso la condizione dovesse persistere è meglio chiedere aiuto al veterinario, magari prenotando una visita e un controllo. E’ importante che il nostro amico possa vivere una quotidianità ricca di stimoli e in piena salute, e per questo è indispensabile intercettare la presenza di eventuali anomalie. Il medico potrà consigliare il rimedio o la soluzione più adatta, a partire da quella più semplice e immediata ovvero una ciotola d’acqua fresca. L’idratazione quotidiana è fondamentale per il suo organismo, ma anche per il benessere del tartufo che risulterà subito meno secco e asciutto.

L'articolo Cani e naso asciutto, quali le cause e quando bisogna preoccuparsi sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
I più recenti
Moda mare per l’estate 2024: le proposte più sostenibili
Moda mare per l’estate 2024: le proposte più sostenibili
Abbronzatura in estate: i 10 cibi più ricchi di betacarotene
Abbronzatura in estate: i 10 cibi più ricchi di betacarotene
Cani le regole per una buona dieta casalinga
Cani le regole per una buona dieta casalinga
Pulire frigorifero e congelatore: rimedi naturali e consigli utili
Pulire frigorifero e congelatore: rimedi naturali e consigli utili
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...