Tiscali.it
SEGUICI

Auto elettriche: le più economiche del momento

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
Auto elettriche: le più economiche del momento

Non è di certo un segreto: le auto elettriche rappresentano il futuro della mobilità, sono la scelta più sostenibile. Queste vetture vedono infatti emissioni limitate – dovute perlopiù alla fase di produzione e alla generazione di energia per la ricarica – offrono una manutenzione ridotta e, modello dopo modello, vedono autonomie sempre più generose. Ma a che prezzo? Sì, perché acquistare oggi un’auto elettrica significa lanciarsi in un investimento ben più consistente rispetto alle classiche diesel e benzina, spesso con listini inabbordabili per le comuni famiglie.Fortunatamente, cercando sul mercato il modello giusto e approfittando degli incentivi statali, è possibile risparmiare molto nell’acquisto di un mezzo alimentato unicamente a batterie. Ma quali sono le auto elettriche più economiche del momento?

Auto elettriche: come funzionano gli incentivi

Prima di lanciarsi nella ricerca della vettura elettrica dei propri sogni, è utile capire come funzionino gli incentivi statali per l’acquisto di queste motorizzazioni: un passaggio fondamentale per risparmiare cifre anche importanti.

Lo scorso 10 gennaio, il governo ha rinnovato fino al 2024 – con possibilità di proroga ulteriore – gli incentivi sull’acquisto di veicoli a basse emissioni. Questi comprendono auto elettriche, auto ibride e classiche motorizzazioni ICE – Internal Combustion Engine, ovvero a combustione – purché a bassa produzione di inquinanti. I fondi stanziati sono disponibili fino a esaurimento e, per le sole auto elettriche, comprendono:

5.000 euro di bonus, se l’acquisto è abbinato alla rottamazione di un vecchio mezzo;3.000 euro di bonus, se invece si tratta di un acquisto svincolato dalla rottamazione.

Affinché il bonus sia valevole, è necessario che la vettura rientri nella classe di emissioni tra 0 e 20 g/km di CO2 equivalente: una soglia dove vi rientrano tutte le auto elettriche. Non è però tutto: scegliere un’elettrica permette di approfittare anche di sconti ed esenzioni sul bollo, a seconda della regione. In Lombardia, ad esempio, le auto elettriche sono perennemente esentate dal pagamento di questa tassa, in altre regioni questo periodo si estende invece dai 3 ai 5 anni.

Gli altri incentivi oggi disponibili prevedono:

4.000 euro con rottamazione e 2.000 euro senza per i veicoli da 21 a 60 g/km di CO2 equivalente , tipicamente le ibride plugin;2.000 euro solo con rottamazione per le auto tra 61 e 135 g/km di CO2 equivalente, di solito full e mild hybrid e ICE a basse emissioni.Le 5 auto elettriche più economiche del momento

Ma quali sono le 5 auto elettriche più economiche del momento? E, soprattutto, quando vale davvero la pena comprarle? Prima di acquistare questo tipo di vetture, è infatti necessario informarsi sulla presenza di colonnine di ricarica rapida nella propria zona, capire se se ne può installare una propria e, fatto non meno importante, valutare le proprie necessità di autonomia. Come facile intuire, più i modelli sono economici, maggiori le possibilità che la durata delle loro batterie sia più contenuta.

Smart EQ ForTwo, l’auto elettrica compatta
Prezzo pieno: 20.090 euro;Incentivo con rottamazione: 15.090 euro;Incentivo senza rottamazione: 17.090 euro.

Smart è da sempre sinonimo di auto compatta e grande versatilità cittadina, per quella che in assoluto è la city-car per eccellenza. La si parcheggia ovunque, si destreggia anche nel traffico più intenso e occupa pochissimo spazio. E con la recente riduzione di prezzo per la Smart EQ ForTwo, in vista probabilmente dell’arrivo di nuovi modelli per il gruppo, è anche conveniente. Lo spazio ridotto, limitato a due posti a sedere, è compensato da un motore da circa un’ottantina di cavalli (60 kw), un’autonomia di 130 chilometri e soli 40 minuti di collegamento alla rete elettrica per una ricarica rapida completa. In più, viene offerta una garanzia di otto anni sul pacco batterie.

Dacia Spring, l’elettrica per tutti
Prezzo pieno: da 21.450 euro;Incentivo con rottamazione: 16.450;Incentivo senza rottamazione: 18.450.

Se si cerca un’auto elettrica economica, la Dacia Spring è una scelta da prendere assolutamente in considerazione, soprattutto se si approfitta degli incentivi previsti a livello statale. Design importante, ma senza tradire una buona leggerezza di guida, con i suoi 44 cavalli di potenza, pari a 33 kW, questa vettura è perfetta per il traffico cittadino e per gli spostamenti di media intensità. La sua batteria ha infatti un’autonomia dai 230 ai 305 chilometri, a seconda degli stili di guida, ed è quindi una compagna perfetta per la vita di tutti i giorni. Se si approfitta di colonnine di ricarica rapida, la batteria raggiunge l’80% dell’autonomia in circa un’ora.

Renault Twingo E-Tech: piccola, ma prestante
Prezzo pieno: 24.050 euro;Incentivo con rottamazione: 19.050 euro;Incentivo senza rottamazione: 21.050 euro.

Anche la Renault Twingo, una delle auto da sempre più famose e apprezzate in città, si trasforma in elettrica. Il design moderno non tradisce le forme che hanno reso questa vettura tanto amata, mentre il motore da 82 cavalli (65 kW) offre tutta la potenza che serve in città e per i piccoli spostamenti. Versatile e compatta, assicura dai 190 ai 270 chilometri di autonomia con una ricarica, a seconda dello stile di guida. Ottimi i tempi di ricarica: trenta minuti per raggiungere l’80%, un’ora e mezza per la ricarica completa con colonnina rapida.

Volkswagen e-Up!, il grande ritorno tra le auto elettriche
Prezzo pieno: 25.850 euro;Incentivo con rottamazione: 20.850 euro;Incentivo senza rottamazione: 22.850 euro.

È un grande ritorno, quello della Volkswagen e-Up!, sul mercato delle auto elettriche. Inizialmente scomparsa per lasciar spazio ai modelli ID del gruppo tedesco, la casa automobilistica ha deciso di estenderne la produzione fino al 2025, grazie alla grande richiesta da parte degli utenti. Certo, potrebbe non essere semplicissimo trovarla ora, ma vale di certo la pena tentare: con una potenza di 83 cavalli (61 kW) e un’autonomia fino a 260 chilometri, questa compatta assicura sia le necessità di spostamento cittadine che qualche meta fuori porta. E con la ricarica rapida si arriva all’80% della batteria in poco meno di un’ora.

Nuova Fiat 500 Elettrica: lo stile italiano che non tradisce mai
Prezzo pieno: 28.850 euro, con sconti se si ordina online;Incentivo con rottamazione: 23.850 euro;Incentivo senza rottamazione: 25.850 euro.

Il grande stile italiano, per un’auto elettrica che sta sempre diventando più popolare. La Nuova Fiat 500 Elettrica è la vettura che stringe l’occhiolino sia agli irriducibili del marchio che alle nuove generazioni, grazie a un design compatto ma moderno. Con i suoi 118 cavalli di potenza (87 kW) batte la concorrenza superando solo di pochi il range di prezzo e, ancora, assicura un’autonomia più generosa: fino a 460 chilometri per la guida in città. E basta collegarla a colonnine a ricarica rapida per ottenere 50 chilometri di autonomia aggiuntiva in soli 5 minuti.

In definitiva, grazie agli incentivi l’accesso all’universo delle auto elettriche è decisamente più abbordabile. Eppure, affinché diventi davvero un fenomeno di massa, bisognerà attendere che i listini si abbassino ancora!

L'articolo Auto elettriche: le più economiche del momento sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
I più recenti
Integratori alimentari: gli alleati della nutrizione moderna
Integratori alimentari: gli alleati della nutrizione moderna
Sali da bagno fai da te, idee per realizzarli personalmente
Sali da bagno fai da te, idee per realizzarli personalmente
Cosa fare se si trova immondizia abbandonata in campi e boschi
Cosa fare se si trova immondizia abbandonata in campi e boschi
Le proteine vegetali: la tabella dei legumi con le cotture
Le proteine vegetali: la tabella dei legumi con le cotture
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...