Tiscali.it
SEGUICI

I 5 capi base più sostenibili per la primavera

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   
I 5 capi base più sostenibili per la primavera

La bella stagione è finalmente entrata nel vivo ed è arrivato il momento di fare il cambio d’armadio: ma quali sono i 5 capi base più sostenibili che non possono mancare mai in primavera? Dalle classiche t-shirt a un caldo cardigan quando le temperature si abbassano improvvisamente, ci sono alcuni indumenti che salvano i nostri outfit in ogni occasione. E se vogliamo salvare anche l’ambiente, dobbiamo scegliere tessuti a basso impatto, ad esempio realizzati in fibre vegetali organiche o, ancora, di riciclo.

Ho quindi pensato di proporvi cinque capi base indispensabili in questo periodo dell’anno, presentando una selezione dei marchi più noti per il loro impegno in termini di sostenibilità ambientale.

L’immancabile t-shirt bianca, da Off With Nature

Non c’è un indumento più versatile di ogni t-shirt bianca, per completare ogni outfit primaverile che si rispetti. Indossata sotto un cardigan, o sotto una giacca, può completare in maniera perfetta il proprio look. E, se la giornata diventa particolarmente assolata, è ottima anche da indossare da sola.Fra le tante declinazioni disponibili sul mercato, Off With Nature propone una t-shirt con generoso scollo e mezze maniche. Realizzata al 90% in cotone organico certificato GOTS e OEKO-TEL, il 7% di viscosa e il 3% di elastane, è disponibile anche in altre colorazioni, come il nero, il blu, il viola, l’ecru, l’ocra, il rosso e il verde militare.

La t-shirt è disponibile sul sito ufficiale di Off With Nature a un prezzo di 30 euro.

Pantaloni chino in cotone organico, da Slam

Nell’armadio primaverile non possono mancare nemmeno dei chino, ovvero quei pantaloni realizzati in fibre leggere e fresche, appositamente pensati per le stagioni più calde dell’anno. In genere vengono realizzati in fresco cotone, ma non mancano nemmeno le declinazioni in lino.

Per chi cerca un paio di pantaloni chino più sostenibili, Slam propone i suoi Deck Woman Light Chino Pant: realizzati al 97% in cotone organico certificato e al 3% in elastane, garantiscono un’ottima vestibilità, grazie al taglio slim a sigaretta, non esageratamente avvolgente.I pantaloni sono disponibili sul sito ufficiale nelle colorazioni bianco, ocra e blu, a un prezzo di 105 euro.

Una camicia in cotone organico, da Eticlò

Se c’è un capo che davvero salva ogni outfit in primavera, questo è di certo la camicia bianca. Perfetta da indossare singolarmente, o sotto un leggero blazer, permette di arricchire qualsiasi abbinamento di stile. Naturalmente, anche in questo caso è necessario acquistare sempre soluzioni a basso impatto ambientale.Come, ad esempio, l’Organic Victorian Blouse di Eticlò: realizzata al 100% in cotone organico certificato GOTS, presenta bottoni in madreperla e un taglio con piccolo colletto e polsi a palloncino. Una soluzione originale per chi, ad esempio, vuole variare dalla classica camicia.La blusa di Eticlò è disponibile sul sito ufficiale a un prezzo di 230 euro.

Un cardigan in cotone rigenerato, da Rifò

Non è di certo un segreto: in primavera il meteo è sempre un po’ capriccioso e, così, si passa all’improvviso dal tiepido sole al vento più fresco. È quindi indispensabile aver sempre a portata di mano un maglioncino, meglio ancora se un cardigan, facile da indossare.Tra le tante proposte disponibili sul mercato, non posso che consigliarvi il Cardigan Irma di Rifò, un’azienda di cui vi ho spesso parlato qui su Ecocentrica. Realizzato al 50% in cotone rigenerato e al 50% in cotone organico certificato, questo indumento è davvero a basso impatto ambientale. E, fatto non meno importante, è stato creato nel rispetto dei lavoratori dell’intera filiera di approvvigionamento.

Il cardigan di Rifò è in vendita sul sito ufficiale a un prezzo di 105 euro.

Un trench corto in cotone organico, da Marc O’Polo

Infine, fra in cinque capi base ideali per la primavera non può mancare un trench corto, da indossare la sera oppure nelle giornate piovose, quando le temperature non sono sempre gradevoli.

Marc O’Polo, azienda svedese da tempo presente in tutta Europa, propone un comodissimo trench in twill di cotone biologico, realizzato con filati di alta qualità ottenuti da coltivazioni organiche certificate. Dal taglio svasato, e cintura a livello della vita, è perfetto sia per un appuntamento di lavoro che per una serata più formale. Inoltre, può essere indossato anche come doppiopetto, data la sua doppia fila di bottoni.Il trench è disponibile sul sito ufficiale a un prezzo di 259.95 euro.

In definitiva, bastano solo cinque capi per rifarsi l’armadio in primavera ed essere perfette in ogni occasione. Il tutto, senza pesare in modo negativo sull’ambiente, grazie ai tessuti biologici o di recupero!

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori. 

Tessa Gelisio

L'articolo I 5 capi base più sostenibili per la primavera sembra essere il primo su Ecocentrica.

Tessa Gelisiodi Tessa Gelisio   

I più recenti

La dieta dei 5 colori. Quali sono le proprietà nutritive di frutta e verdura e perché mangiarle aiuta l'ambiente
La dieta dei 5 colori. Quali sono le proprietà nutritive di frutta e verdura e perché mangiarle aiuta l'ambiente
Abiti leggeri più sostenibili per la primavera
Abiti leggeri più sostenibili per la primavera
Cani e bella stagione, come passeggiare nei prati incolti evitando tutti i pericoli
Cani e bella stagione, come passeggiare nei prati incolti evitando tutti i pericoli
Indice glicemico, sport e stile di vita: come abbassare la glicemia allenandosi
Indice glicemico, sport e stile di vita: come abbassare la glicemia allenandosi

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...