Effetto Covid terminato, il mercato dell’auto riparte grazie agli incentivi: boom di elettriche e ibride

Secondo gli analisti il trend negativo si è ormai interrotto. Mercato di agosto ai livelli del 2019

Effetto Covid terminato, il mercato dell’auto riparte grazie agli incentivi: boom di elettriche e ibride
TiscaliNews

La pandemia di Covid-19 dovuta al coronavirus Sars-Cov-2 ha messo in ginocchio una moltitudine di settori. Tra questi anche il settore dell’automobile che, con il lungo lockdown, ha visto le vendite crollare in media di oltre l’80 per cento. Dopo il temporale, torna sempre il sereno, e anche il settore delle quattro ruote sembra aver ritrovato il vigore di un tempo. La schiarita è giunta grazie anche agli incentivi. Nel mese di agosto le immatricolazioni tornano infatti sui livelli del 2019: 88.801 contro le 89.184 dello stesso mese dell'anno scorso, pari a una flessione dello 0,43%. Ed è boom - sottolinea l'Anfia - delle vetture ibride (+227%), plug-in (+420%) ed elettriche (+250%). "E' la prova che è in via di superamento la fase orribile del mercato auto che ha visto cadute dell'85% in marzo, del 98% in aprile e un andamento fortemente negativo nel complesso dei primi sette mesi di quest'anno", ha evidenziato Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor.

Certo, resta ancora pesante il calo complessivo da inizio anno, determinato dai mesi di lockdown: le auto vendute sono 809.655, il 38,9% in meno dell'analogo periodo del 2019. I dati del ministero dei Trasporti arrivano nel giorno della ripartenza delle prenotazioni per gli eco-incentivi auto attraverso la piattaforma ecobonus.mise.gov.it. I concessionari applicano già le regole in vigore dal 15 agosto con le risorse aggiuntive del Decreto Agosto per il contributo statale, concentrate in particolare sulla fascia di emissioni fra 61 e 110 g/km, e questo potrebbe far pensare a una sorta di 'click day' nel primo giorno di riapertura delle prenotazioni con un possibile esaurimento dei fondi fin dal momento dell'inserimento dei nuovi ordini rimasti pendenti. In base alle informazioni fornite dalle case automobilistiche, infatti, i fondi per gli incentivi statali saranno sufficienti a coprire tutti i contratti già siglati e oltre, ma è probabile che le risorse non basteranno a garantire l'eco-incentivo fino alla scadenza prevista.

Il contributo può arrivare fino 10mila euro nel caso di acquisto di un'auto elettrica o ibrida con rottamazione di un vecchio veicolo. L'Unrae, l'associazione delle case automobilistiche estere, auspica che "le istituzioni possano individuare tempestivamente una strategia di lungo periodo consistente ed efficace per svecchiare il parco circolante in linea con i progetti dell'Unione Europea". Il gruppo Fca ha venduto nel mese di agosto in Italia 20.286 auto, il 2,65% in meno dello stesso mese del 2019, con una quota di mercato pari al 22,84% (-0,52%). Negli otto mesi il gruppo ha immatricolato 190.075 vetture, con una flessione del 40,9% sull'analogo periodo dell'anno scorso e una quota pari al 23,48% (-0,80%).