The Line, la città green dove non esistono né strade né macchine: tutto è raggiungibile in pochi minuti a piedi

Il progetto, dal costo di circa 500 miliardi di dollari, verrà sviluppato in Arabia Saudita e prevede la realizzazione di un’arteria di comunicazione lunga 170Km

di R.Z.

Si chiama The Line la prima città ecosostenibile del Pianeta. Benché realizzata soltanto sulla carta, si tratta infatti di un progetto ancora lontano dall’esser concretizzato, potrebbe rappresentare il primo passo concreto verso un mondo totalmente green. A presentarlo al mondo è stato il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohammed bin Salman. The Line, che farà a sua volta parte del progetto Neom, che prevede la realizzazione di un’avveniristica città che collegherà la costa del Mar Rosso con il nord-ovest dell’Arabia Saudita, sarà un luogo privo di strade: automobili e traffico saranno soltanto uno sbiadito ricordo. I residenti potranno raggiungere qualsiasi luogo a piedi, e per farlo impiegheranno pochi minuti. Il costo del sogno è proibitivo, supera infatti i 500 miliardi di dollari, ma l’investimento offrirà benefici inimmaginabili.

Le abitazioni, ha evidenziato il principe, saranno disposte in moduli lungo una linea retta di 170 chilometri. All’interno di ogni singolo nucleo urbano si troveranno tutti i servizi essenziali. Scuole, ospedali, centri commerciali, uffici e le aree verdi saranno raggiungibili in appena 5 minuti. Ad unire i vari moduli urbani, che complessivamente daranno vita ad una metropoli 33 volte più grande di New York, ci penserà una linea metropolitana ad alta velocità situata nel sottosuolo.

The Line sarà una città organizzata su livelli. Nella parte sotterranea troverà spazio la fitta rete metropolitana, salendo si avranno invece le aree pedonali, gli spazi destinati alla logistica e le infrastrutture base. Uffici e abitazioni sorgeranno nei piani più alti. Detta così potrebbe sembrare una banale città meglio organizzata dal punto di vista dei trasporti, ma The Line sarà molto di più. Il suo cuore pulsante, infatti, sarà l’Intelligenza Artificiale a cui verrà demandato il controllo di tutti gli aspetti della vita umana. Secondo alcuni la nuova città sarà la prima realtà al mondo classificabile come “Cognitive City”, una città completamente automatizzata dotata di un’infinità di sensori che consentiranno all’IA di imparare dalle esperienze dei residenti e, attraverso metodi, render la vita degli abitanti più facile e comoda.

Ovviamente il rispetto della Natura sarà messo al primo posto. Tutti gli edifici saranno ad “energia positiva” e alimentati dalle rinnovabili. “Perché dovremmo sacrificare la natura per il bene dello sviluppo? – si domanda Mohammed bin Salman -. Perché sette milioni di persone dovrebbero morire ogni anno a causa dell’inquinamento? Perché dovremmo perdere un milione di persone ogni anno a causa di incidenti stradali? E perché dovremmo accettare di sprecare anni della nostra vita viaggiando? The Line sarà una risposta diretta ad alcune delle sfide più urgenti che l’umanità deve affrontare oggi”.

Certo, il costo del progetto potrebbe apparire quasi proibitivo, tanto da trasformare il tutto in un sogno irrealizzabile, ma quando si parla di Arabia Saudita tutto diventa possibile. Il progetto The Line prenderà il via entro il primo trimestre del 2021 e sarà ultimato entro il 2025. A finanziarlo il Saudi Public Investment Fund.