Tiscali.it
SEGUICI

Ridaje, la start up che fa bene alle persone e al verde urbano

di Adnkronos   
Ridaje, la start up che fa bene alle persone e al verde urbano

Roma, 21 nov. - (Adnkronos) - Una start up che fa bene alle persone e all'ambiente. E' Ridaje, la start up romana che offre una seconda possibilità alle persone senza tetto ed emarginate, formandole come giardinieri urbani per il recupero delle aree verdi abbandonate delle città. La start up, dunque, accompagna le persone senza fissa dimora in un percorso di reintegrazione che prevede opportunità di formazione professionale e di impiego come giardinieri urbani per la riqualificazione delle aree verdi abbandonate, supporto psicologico e un sostegno abitativo.

Ridaje è un progetto di imprenditoria sociale che dimostra come sia possibile fare impresa generando un impatto sociale di alto valore per tutti i soggetti e le realtà coinvolte: non solo il recupero di persone emarginate che lavorano come giardinieri urbani alla riqualificazione del verde pubblico, ma anche le aziende, cittadini, i commercianti e i comitati di quartiere che, attraverso le adozioni delle aree verdi disponibili, partecipano come cittadinanza attiva al bene comune. Il progetto, nato nel 2019 dall’idea di un team di professionisti esperti di imprenditoria sociale, ha già ottenuto importanti risultati che confermano la forza del suo modello, che lega il business alla solidarietà.

Tra i risultati più significativi: 50 giardinieri urbani formati, di cui 16 assunti; 115mila euro il valore dei progetti di recupero realizzati; 18 aree verdi adottate; partnership con altre realtà ad impatto sociale come i Custodi del Bello; nascita di Casa Ridaje per senza fissa dimora. Dopo essere stata selezionata dal programma di accelerazione di Ferrovie dello Stato, Ridaje punta a consolidare il suo modello di business al fine di strutturare la società in modo da poter gestire appalti pubblici e lavori privati come la riqualificazione degli spazi adiacenti le stazioni. In 3 anni Ridaje ha generato un impatto sociale pari a 700 mila euro e l’obiettivo per i prossimi 3 anni è raggiungere i 3 mln di euro.

di Adnkronos   
I più recenti
La spiaggia di Scivu, vincitrice. Shutterstock
La spiaggia di Scivu, vincitrice. Shutterstock
PFAS nel sangue degli abitanti del Comune di Alessandria: superata la soglia di sicurezza
PFAS nel sangue degli abitanti del Comune di Alessandria: superata la soglia di sicurezza
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...