Il 62% dei consumatori preferisce gli imballaggi in carta

Il 62% dei consumatori preferisce gli imballaggi in carta
di Italpress

ROMA (ITALPRESS) - Secondo un'indagine condotta dalla società di ricerca indipendente Toluna per conto di TwoSides su 5.900 consumatori europei - come riporta e-gazzette.it -, i consumatori preferiscono quello in carta perché migliore per l'ambiente. Agli intervistati è stato chiesto di scegliere il materiale di imballaggio preferito (carta/cartone, vetro, metallo e plastica) in base a 15 attributi ambientali, pratici e visivi. Tra i 10 attributi per cui il consumatore preferisce l'imballaggio in carta/cartone, il 62% lo sceglie perché ha miglior impatto ambientale, il 57% perché più facile da riciclare e il 72% preferisce la carta/cartone perché compostabile a casa. L'imballaggio in vetro è, invece, la scelta preferita dai consumatori perché offre una migliore protezione dei prodotti (51%), oltre a essere riutilizzabile (55%) e il 41% degli intervistati preferisce il vetro per il suo look&feel. L'atteggiamento del consumatore verso l'imballaggio in plastica è altrettanto delineato dall'indagine, con il 70% degli intervistati che afferma di aver adottato misure attive per ridurre l'uso degli imballaggi in plastica. L'imballaggio plastico è altresì percepito come il materiale meno riciclato, con il 63% dei consumatori che ritiene il tasso di riciclaggio inferiore al 40% (il 42% degli imballaggi in plastica è riciclato in Europa). L'imballaggio in carta e cartone è considerato il materiale più riciclato, con il 30% degli intervistati che ritiene il tasso di riciclaggio europeo superiore al 60%. Un tasso di riciclaggio percepito ancora lontano da quello effettivo pari all'85%, che si aggiudica anche il primato del materiale con più alto tasso di riciclo in Europa. Il secondo materiale da imballaggio più riciclato è il vetro, seguito dal metallo. Con tassi di riciclaggio effettivi rispettivamente del 74% e dell'80%, anche la riciclabilità di questi materiali è poco conosciuta dai consumatori. L'indagine ha rilevato che i consumatori europei sono disposti a modificare comportamento d'acquisto per essere più sostenibili. Il 44% è disposto a spendere di più per prodotti confezionati con materiali sostenibili e quasi la metà (48%) potrebbe evitare un rivenditore se quest'ultimo non dimostra impegno nel ridurre l'uso di imballaggi non riciclabili. (ITALPRESS). ads/com 01-Giu-20 19:37