Coronavirus, Lipu "Dopo emergenza si riparta da Green Deal e natura"

Coronavirus, Lipu 'Dopo emergenza si riparta da Green Deal e natura'
di Italpress

ROMA (ITALPRESS) - "Le misure urgenti che i Governi stanno giustamente adottando in questo difficilissimo momento di emergenza, non devono preludere a passi indietro sul fronte ambientale. Al contrario, serve proseguire con decisione verso il Green Deal europeo e italiano, rafforzando la tutela di ecosistemi e biodiversita', anche a garanzia della nostra salute". Lo afferma la Lipu-BirdLife Italia dopo aver appreso che sarebbe allo studio la sospensione del Codice Appalti al fine di velocizzare l'assegnazione di tutti gli appalti pubblici, superando le rigidita' strutturali nel settore dell'edilizia e nelle opere pubbliche. "E' ormai chiaro che la nostra impronta sul Pianeta ha avuto un ruolo determinante nell'origine della pandemia che stiamo vivendo - afferma Claudio Celada, direttore Area conservazione natura della Lipu - La distruzione degli habitat primigeni e il commercio di specie selvatiche favoriscono il passaggio di patogeni dalle specie selvatiche all'uomo, il cosiddetto Spillover, mettendo nel contempo a nudo, come nel caso del Covid-19, il modello economico dominante, che ha mostrato tutta la sua fragilita' e inadeguatezza di fronte a questa emergenza. Oggi il primo obiettivo e' salvare vite umane e superare l'emergenza. Dopo questa gravissima fase occorrera' davvero partire con una rivoluzione ambientale, salvaguardando la filiera di produzione e approvvigionamento di cibo, dicendo addio ad un'agricoltura che dissipa le risorse naturali come acqua, suolo e biodiversita', e che avvelena l'ambiente. E cio' ad iniziare dalla futura Pac, incanalando gli investimenti verso modelli di economia sostenibile e dando una speciale attenzione agli ecosistemi, che sono la piu' grande e preziosa infrastruttura che abbiamo", conclude Celada. (ITALPRESS). ads/com 27-Mar-20 18:37