Tiscali.it
SEGUICI

Siamo in Emilia Romagna per aiutare la popolazione colpita dall’alluvione

greenpeace   
Siamo in Emilia Romagna per aiutare la popolazione colpita dall’alluvione

Anche le nostre volontarie e i nostri volontari si sono uniti all’ondata di solidarietà.

Da mercoledì, siamo nell’area di Ravenna, in uno dei luoghi più colpiti dall’alluvione, dove insieme alla comunità e alle associazioni del territorio abbiamo organizzato un’unità di soccorso. Sono anni che combattiamo affinché governi e aziende ci ascoltino per iniziare a salvaguardare il clima, evitando gli impatti più devastanti dei cambiamenti climatici. Non potevamo starcene con le mani in mano.

Non solo, dalla Germania si sono uniti a noi altri attiviste e attiviste di Greenpeace, mettendo a disposizione pompe e generatori elettrici per risucchiare l’acqua. La squadra tedesca è partita giovedì da Amburgo ed è ora all’opera per liberare strade e case, con ogni mezzo di cui disponiamo e che mettiamo al servizio della comunità. 

Con umiltà e spirito di servizio, vogliamo e dobbiamo fare la nostra parte.

Non ci fermiamo a questo, però. Il dolore per l’alluvione in Emilia-Romagna – le sofferenze e i danni materiali e morali alla vita quotidiana di decine di migliaia di persone – si appesantisce per la rabbia di un disastro climatico ampiamente annunciato dagli allarmi della scienza.

Per questo vogliamo essere e saremo sempre di più una spina nel fianco delle istituzioni, che hanno il dovere di scegliere se ascoltare gli allarmi della scienza (e mettere subito in campo provvedimenti per evitare altri disastri climatici) oppure continuare a finanziare chi inquina, a partire dalle grandi aziende come ENI, che bruciano gas, petrolio e carbone, principali responsabili dell’emergenza climatica.

Non resteremo in silenzio e con le mani in mano. Segui gli aggiornamenti sui nostri canali social.

Cosa puoi fare per sostenerci:Firma la nostra petizione per chiedere al Governo italiano di tassare al 100% gli extra profitti delle aziende fossili – come ENI. Chiediamo di usare i proventi per compensare le perdite e i danni che gli eventi climatici estremi hanno causato a persone, comunità e imprese. FIRMA ORA!Fai una donazione per sostenere le nostre attività contro i cambiamenti climatici. Occorrono mezzi, persone e materiali necessari per la nostra unità di soccorso in Emilia Romagna. DONA ORA!

greenpeace   

I più recenti

Oltre gli allevamenti intensivi: la nostra proposta di legge
Oltre gli allevamenti intensivi: la nostra proposta di legge
Milano e la Pianura Padana sono tra le aree più inquinate in Europa (e c’entrano anche gli allevamenti intensivi)
Milano e la Pianura Padana sono tra le aree più inquinate in Europa (e c’entrano anche gli allevamenti intensivi)
Il 16 febbraio c’è la prima udienza contro ENI
Il 16 febbraio c’è la prima udienza contro ENI
Nave sconosciuta naufraga a Trinidad e Tobago: una marea nera di petrolio invade il mare e la costa
Nave sconosciuta naufraga a Trinidad e Tobago: una marea nera di petrolio invade il mare e la costa

Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...