Tiscali.it
SEGUICI

Pride Month: perché non c’è giustizia climatica senza giustizia queer

greenpeace   
Pride Month: perché non c’è giustizia climatica senza giustizia queer

Il movimento LGBTQIA2S+ e il movimento ambientalista sono coinvolti nella stessa lotta per rovesciare le ingiuste relazioni di potere e garantire la dignità e l’uguaglianza di ogni persona.

A noi di Greenpeace viene spesso chiesto: perché un’organizzazione ambientalista parla di questioni LGBTQIA2S+? Cosa c’entra la giustizia queer con il cambiamento climatico? Perché non vi occupate di ambiente e basta?

Perché la lotta per la giustizia ambientale non può prescindere dalla lotta per i diritti LGBTQIA2S+ e dalla lotta per la giustizia sociale e razziale e per l’uguaglianza di genere. Mentre affrontiamo le crisi del cambiamento climatico, dell’inquinamento e della perdita di biodiversità, dobbiamo anche affrontare le questioni sociali di disuguaglianza e discriminazione. Non c’è giustizia se non c’è liberazione per tutte le persone. 

Non è una novità che le comunità emarginate siano quelle che soffrono di più nella crisi climatica e durante i disastri. Altri gruppi emarginati all’interno della variegata comunità LGBTQIA2S+, in particolare le persone di colore e le comunità a basso reddito, subiscono un impatto ancora maggiore dell’ingiustizia climatica e ambientale.

Nella lotta per le persone e il pianeta, nessuno deve essere lasciato indietro. Crediamo che un futuro verde e pacifico sia possibile solo se c’è giustizia sociale per ogni persona.

Buon Pride Month!

greenpeace   
I più recenti
La Giusta Causa contro ENI: abbiamo fatto ricorso in Cassazione per la giustizia climatica!
La Giusta Causa contro ENI: abbiamo fatto ricorso in Cassazione per la giustizia climatica!
È arrivata in Italia la prima intensa ondata di caldo di inizio estate: in zona Colosseo, San...
È arrivata in Italia la prima intensa ondata di caldo di inizio estate: in zona Colosseo, San...
Dichiarazione di Greenpeace sulla guerra in corso a Gaza
Dichiarazione di Greenpeace sulla guerra in corso a Gaza
Le coltivazioni “Made in Italy” sono a rischio: Italia sempre più calda, divisa tra eventi estremi...
Le coltivazioni “Made in Italy” sono a rischio: Italia sempre più calda, divisa tra eventi estremi...
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...