Tiscali.it
SEGUICI

Che cos’è il lascito testamentario e come funziona? Un gesto che può cambiare il mondo

greenpeace   
Che cos’è il lascito testamentario e come funziona? Un gesto che può cambiare il mondo

Boreal forest in Sweden.

Oggi è la giornata internazionale del lascito solidale, che viene celebrata in tutto il mondo per ricordare alle persone la possibilità e l’importanza di destinare un dono nel proprio testamento alle associazioni no profit, come Greenpeace.

Il comitato Testamento Solidale, di cui Greenpeace Italia fa parte insieme a tante altre organizzazioni, ha realizzato un’indagine sull’orientamento degli Italiani verso le donazioni e il testamento solidale. Che cosa ci dice questa indagine?

La prima cosa che ci dice è che purtroppo ci sono ancora tanti pregiudizi e tabù intorno a questo tema nella società: le persone pensano che solo chi ha un grande patrimonio ed è senza eredi possa fare un lascito solidale, ma non è così. Tutti possono destinare alle cause in cui credono, alle organizzazioni che amano, un dono, anche piccolo, nel proprio testamento.

Che cos’è un lascito testamentario e come si fa?

Ci sono poi tante domande, legittime, che scoraggiano le persone a prendere in considerazione questa possibilità: che cos’è un lascito testamentario? Che differenza c’è tra lascito e testamento? cosa posso lasciare? Come tutelo i miei eredi? Come si scrive un testamento? Quanto costa fare un lascito?

Fare un lascito solidale è un gesto semplice e pieno di significato, che non richiede particolari oneri. Per accompagnare in questa scelta chi ha deciso di lasciare parte della propria eredità a Greenpeace, abbiamo raccolto tutte le informazioni utili in una brochure che puoi richiedere qui.

Come responsabile del Programma Lasciti in Greenpeace, ho realizzato un video informativo su come funziona il lascito testamentario, e sono a disposizione per darti, senza alcun impegno, tutti i chiarimenti di cui hai bisogno.

Cosa facciamo con i lasciti solidali

Per noi di Greenpeace, che abbiamo scelto di non accettare fondi di aziende e governi e contare esclusivamente sulla generosità dei donatori privati, ogni dono che riceviamo, anche sotto forma di lascito, è preziosissimo perché ci permette di entrare in azione a difesa del Pianeta.

I lasciti ricevuti in questi anni ci hanno dato un contributo importante per vincere la battaglia sul nucleare in Italia, quella contro lo sfruttamento delle terre dell’Artico, quella contro gli OGM e le trivellazioni, solo per fare alcuni esempi.

Chi ha scelto di fare un lascito a Greenpeace ci ha aiutato a preservare il nostro presente e continua ad “esserci” nelle battaglie ambientaliste,  scrivendo insieme a noi un futuro verde e di pace.

Ma il Pianeta ha ancora bisogno di noi, oggi più che mai.

Non c’è un Pianeta di riserva, la nostra terra è l’unico vero bene comune, l’unica garanzia di futuro per tutti e per tutte. Fare un lascito a Greenpeace oggi significa contribuire in maniera concreta a fermare gli effetti dei cambiamenti climatici e costruire insieme una società che metta al primo posto il Pianeta e i suoi meravigliosi abitanti, umani e non.

Con un lascito a Greenpeace vivrai per sempre nella natura che ami e puoi stare sicuro che noi continueremo a difenderla, sempre.

Se desideri maggiori informazioni puoi compilare il form sul nostro sito o scrivermi all’indirizzo giulia.bussotti@greenpaece.org

Giulia Bussotti – Referente programma lasciti

greenpeace   
I più recenti
È arrivata in Italia la prima intensa ondata di caldo di inizio estate: in zona Colosseo, San...
È arrivata in Italia la prima intensa ondata di caldo di inizio estate: in zona Colosseo, San...
Dichiarazione di Greenpeace sulla guerra in corso a Gaza
Dichiarazione di Greenpeace sulla guerra in corso a Gaza
Le coltivazioni “Made in Italy” sono a rischio: Italia sempre più calda, divisa tra eventi estremi...
Le coltivazioni “Made in Italy” sono a rischio: Italia sempre più calda, divisa tra eventi estremi...
Pride Month: perché non c’è giustizia climatica senza giustizia queer
Pride Month: perché non c’è giustizia climatica senza giustizia queer
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...