Tiscali.it
SEGUICI

A Parigi si negozia per un Trattato globale sulla plastica. Un’occasione storica per limitarne l’uso e la produzione che inquinano il Pianeta

greenpeace   
Green Peace

Dal 29 maggio sono ripresi a Parigi i negoziati per un Trattato Globale sulla plastica. Fino al 2 giugno i leader mondiali discuteranno degli obiettivi, degli obblighi e delle procedure per arrivare alla formulazione del Trattato.

L’obiettivo è ottenere entro il 2024 un accordo globale legalmente vincolante per porre fine all’inquinamento da plastica. L’industria dei combustibili fossili ha esercitato pressioni per indebolirlo, sia in modo diretto che tramite gruppi industriali e lobby come l’Association to End Plastic Waste o l’American Chemistry Council (ACC). Il Trattato è un’occasione storica per limitare la produzione di plastica e l’impiego di sostanze chimiche tossiche nelle fasi produttive.

Non possiamo lasciare che sia sprecata!

Chiedi con noi un Trattato efficace contro la plastica!

Per fermare la produzione e l’uso incontrollato di plastica, il trattato deve garantire:

Lo stop all’inquinamento da plastica – dalla produzione allo smaltimento – per proteggere l’ambiente e la salute umana. Un limite immediato alla produzione di plastica seguito da una riduzione graduale della produzione e dell’uso della plastica.Una transizione equa e inclusiva verso un’economia a basse emissioni di carbonio, con zero produzione di rifiuti e basata sul riutilizzo.Un approccio basato sui diritti umani che riduca le disuguaglianze, dia priorità alla salute umana e metta al centro la giustizia. Chiedi con noi un Trattato efficace contro la plastica!Le nostre richieste per un Trattato efficace

Per risolvere davvero la crisi della plastica, che ha invaso ogni angolo del globo, chiediamo ai governi riuniti a Parigi un accordo che:

definisca strumenti legislativi, legalmente vincolanti per aziende e governi, che coprano l’intero ciclo di vita della plastica, comprese l’estrazione e la produzione delle materie prime da cui si produce, ma anche l’uso e lo smaltimento;vincoli le grandi multinazionali a vendere sempre più prodotti sfusi o con packaging riutilizzabile;renda ogni paese sia responsabile della gestione dei propri rifiuti. I governi devono inoltre garantire una transizione giusta per i lavoratori e la tutela della salute delle comunità più colpite dall’inquinamento.

Unisciti al nostro appello: FIRMA ANCHE TU!

greenpeace   
I più recenti
Il clima cambia, la politica no: il nostro messaggio per Matteo Salvini e il governo
Il clima cambia, la politica no: il nostro messaggio per Matteo Salvini e il governo
Come funziona il greenwashing delle aziende fossili
Come funziona il greenwashing delle aziende fossili
Quanta neve ha fatto quest’anno in Italia? Le notizie sono buone solo a metà
Quanta neve ha fatto quest’anno in Italia? Le notizie sono buone solo a metà
Come funziona il greenwashing nella cosmetica e come evitarlo
Come funziona il greenwashing nella cosmetica e come evitarlo
Le Rubriche

Tessa Gelisio

Fin da piccola Tessa Gelisio si occupa di ambiente collaborando con associazioni...

Claudia Mura

Nata a Cagliari nel 1968, si è laureata in Filosofia nel 1997. Dopo alcune...

Stefania Divertito

Napoletana, è giornalista d’inchiesta, comunicatrice e scrittrice specializzata...

Roberto Zonca

Nato a Cagliari il 10 giugno del 1974. Giornalista professionista, perito...

Serena Ritarossi

Di origine ciociara, classe '94, si laurea in Editoria e Scrittura alla Sapienza...

Greenpeace

Greenpeace è una organizzazione globale indipendente che sviluppa campagne e...

Ignazio Dessì

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Consorzio Costa Smeralda

Il territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda è il tratto costiero della...

LegAmbiente

Associazione senza fini di lucro, fatta di cittadini e cittadine che hanno a...

Animali Senza Casa

Animali senza casa è un sito che raccoglie più di 1500 annunci di cani e gatti...

Paola Babich

Giornalista professionista. S'occupa di ambiente, turismo, attualità, cultura...